Salone Internazionale del Libro di Torino 2018

News

Le «Hard News» di Jeffery Deaver al carcere di Saluzzo e alla Scuola Holden

Mercoledì 28 ottobre 2015
Jeffery Deaver

deaver testata


Jeffery Deaver , il grande maestro del thriller americano autore del Collezionista di ossa e L’ombra del Collezionista è in Piemonte mercoledì 28 ottobre 2015 per il Salone Off 365, il ciclo di incontri con l'autore organizzato dal Salone Internazionale del Libro.

Deaver presenta la prima edizione italiana del suo Hard News, romanzo pubblicato originariamente nel 1991 come titolo conclusivo della trilogia di Rune iniziata con Nero a Manhattan (1988) e Requiem per una pornostar (1990), tutti editi in Italia da Rizzoli.

  • Mercoledì 28 ottobre alle ore 11 Deaver incontra gli ospiti della Casa di Reclusione «Rodolfo Morandi» ( Regione Bronda 19/b, Saluzzo, Cn), uno degli istituti carcerari piemontesi del progetto Voltapagina con cui il Salone ormai da dieci anni porta gli autori dal Lingotto a incontrare i reclusi, che già nelle settimane precedenti hanno avuto occasione di approfondire le opere dello scrittore. L’incontro è anche aperto agli ospiti esterni: si può assistere, ma è obbligatoria la prenotazione a entro il 22 ottobre 2015 .
  • Sempre mercoledì 28, alle ore 18, Deaver è a Torino alla Scuola Holden, Piazzetta Borgo Dora 49, Torino. Ingresso libero, ma è consigliata la prenotazione a .

Alla Scuola Holden è presente la Libreria Therese (Corso Belgio 49 bis/a, 011 882631 - 10153 Torino, , www.libreriatherese.it) che allestirà un bookshop con i libri di Deaver.

L’incontro con Deaver è il quarto del ciclo autunnale del Salone Off 365 iniziato con Claudio Magris e Gian Luigi Beccaria, con Massimo Recalcati (trasmessi in collegamento streaming con la rete mondiale degli 81 Istituti Italiani di Cultura), e quello con lo scrittore indiano Amitav Ghosh alla Biblioteca Civica Musicale «Andrea Della Corte» di Torino (Corso Francia 186).


Hard News

Dopo Nero a Manhattan e Requiem per una pornostar, Jeffery Deaver ci regala l’ultima avventura della “Trilogia di Rune”. Nella New York dello strapotere dell’informazione, una storia serratissima, in cui dietro il paravento del grande giornalismo si nascondono volgari menzogne e pericolosi inganni.

Randy Boggs è innocente. Rune, ambiziosa assistente cameraman in un notiziario locale newyorkese, ne è convinta. Prove inconsistenti, indagini superficiali, testimonianze frammentarie, tutto fa pensare che dietro a una frettolosa condanna per omicidio si nasconda una grande storia che aspetta solo di essere raccontata. Ma un uomo che si professa innocente non basta a fare notizia, questo le spiega Piper Sutton, anchorwoman di Current Events – trasmissione di punta del Network in cui la ragazza lavora –, quando Rune le propone il servizio. Trasmetterà la storia a patto che Rune non rincorra un assurdo ideale di giustizia, ma cerchi solo la verità: Randy Boggs ha ucciso o no Lance Hopper, ex capo del Network?

Con l’aiuto di Bradford, giovane stagista, e di Lee Maisel, produttore esecutivo del programma, Rune ricostruisce tutta la vicenda partendo dal cortile in cui Hopper è stato assassinato. Proprio lì la ragazza trova un nuovo testimone, la chiave che scagionerà Boggs e consegnerà a lei il posto che tanto sogna a Current Events. Ma il giorno della trasmissione, il servizio scompare nel nulla – cancellato dal sistema e rubato dalla scrivania di Rune – e il testimone viene trovato morto. La polizia parla di un incidente, ma la ragazza comincia a sospettare che dietro ai due eventi si nasconda il vero assassino di Hopper.

Jeffery Deaver

Nato a Glen Ellyn (Illinois) nel maggio del 1950, è uno fra i più celebri e popolari scrittori statunitensi contemporanei. Autore di romanzi thriller, è tre volte vincitore dell'Ellery Queen Readers Award for Best Short Story of the Year, si è visto assegnare il British Thumping Good Read Award ed è stato più volte finalista all’Edgar Award. L’opera prima di Jeffery Deaver, venduta in 150 paesi e tradotta in 50 lingue, dà vita al personaggio di Lincoln Rhyme, il geniale criminologo tetraplegico protagonista de Il collezionista di ossa (Sonzogno, 1998) e degli altri otto romanzi della serie a lui dedicata. Nel 2009 esce in Italia Nero a Manhattan (Rizzoli), che restituisce il volto di una New York insolita ed affascinante, sfondo di una pericolosa indagine privata volta a svelare un inspiegato di un omicidio.


Logo Salone OFF 365 mini

Il Salone Off 365 propone appuntamenti con una formula innovativa di promozione alla lettura: i gruppi di lettori e gli studentidelle scuole si riuniscono in incontri preparatori, per discutere e recensire il libro, sviscerarne i contenuti, elaborare le domande da porre all’autore, in vista della presentazione dell’ospite al pubblico. Gli incontri preparatori sono coordinati dal Salone Internazionale del Libro insieme con le Biblioteche civiche torinesi (per i gruppi di lettura lettori) e la Scuola Holden (per gli studenti).

I lettori che desiderano far parte di uno dei gruppi di lettura coinvolti nei futuri appuntamenti del Salone Off 365 possono scrivere a: .

salone internazionale del libro torino

Un progetto di Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura

organizzato da

Fondazione Circolo dei lettoricircolo lettori contatti e Fondazione per la Cultura Torinofondazione cultura torino contatti

Via San Francesco da Paola, 3 - 10121 - Torino - Tel. + 39 011 518.42.68