salone2017 gipi30Salva

Salone Off 2017: 500 eventi in 250 luoghi: concerti, feste, poesia, letture, ma anche solidarietà

Open Incet

logo salonelibro off light

È stata presentata mercoledì 10 maggio nello spazio Ex Incet di via Cigna 96/17 a Torino la 14a edizione del Salone Off, che espande il programma del 30° Salone in tutta la città di Torino e in 10 località dell'area metropolitana.

Sono intervenuti il Presidente della Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura, Massimo Bray, il Vice-Presidente Delegato Mario Montalcini, l'Assessora alla Cultura della Città di Torino Francesca Leon, il Direttore editoriale del Salone Nicola Lagioia, e il Vice-Direttore editoriale e curatore del programma del Salone Off, Marco Pautasso, che ha illustrato il ricco cartellone della manifestazione. Ha introdotto la Presidente della Circoscrizione 6 della Città di Torino, Carlotta Salerno.

Il Salone Off 2017, come l'ha definito l'Assessora Leon, è un vero «Salone parallelo», con oltre 500 eventi in tutte le otto Circoscrizioni di Torino e 10 Comuni della Città Metropolitana: incontri con l'autore, reading, concerti, dj set, spettacoli teatrali, presentazioni e dibattiti. Quasi tutto a ingresso gratuito. Da quest'anno il Salone al Lingotto chiude i battenti alle ore 20.00. E la festa si sposta immediatamente in tutta la città. In centro, in periferia, in luoghi aulici e luoghi insoliti, con un programma serale in compagnia di grandi artisti. Spazio anche alla solidarietà, con le letture e gli incontri organizzati in sei ospedali torinesi e il progetto Voltapagina in quattro Istituti carcerari del Piemonte.

Sfoglia il programma completo:


L’invito ad andare “oltre il confine” proposto dal 30° Salone Internazionale del Libro di Torino porta con sé, in modo inscindibile, la prospettiva del viaggio, lo stimolo a esplorare dimensioni nuove, in un percorso esperienziale che richiama alla mente, fra le tante, le parole di Luis Sepulveda: “Viaggiare è camminare verso l'orizzonte, incontrare l'altro, conoscere, scoprire e tornare più ricchi di quando si era iniziato il cammino”.

Perché sarà un vero e proprio viaggio del corpo e dello spirito, quello offerto in 20 giorni di programmazione attraverso oltre 500 appuntamenti - quasi tutti a ingresso  gratuito - distribuiti in oltre 250 luoghi, che coinvolgono le 8 circoscrizioni della Città di Torino, altre 10 città dell’area metropolitana (Chieri, Chivasso, Ivrea, Moncalieri, Nichelino, Pinerolo, Pino Torinese, Rivoli, San Giorgio Canavese e Settimo Torinese) e 4 comuni del Piemonte (Alessandria, Asti, Fossano e Saluzzo) che con il programma Voltapagina ospitano autori nelle carceri.

Sostenuto dall’Assessorato alla Cultura della Città di Torino, il Salone Off da sempre si impegna a valorizzare spazi dalla valenza sociale, storica, ambientale e culturale, mettendo in luce la vivacità delle numerose realtà del territorio urbano che lavorano con creatività, passione e tante idee. Ne scaturisce un ricco bouquet di iniziative, fatto di incontri con autori, reading, spettacoli teatrali, concerti, proiezioni di film, dialoghi tra scrittori e studenti nelle scuole, scambi di libri, seminari e dibattiti, mostre, degustazioni, laboratori e letture per bambini, camminate, tour in bicicletta, performance di danza, canti, recite di poemi e gare di poesia, workshop.

Tappe di questo viaggio saranno i luoghi più disparati: biblioteche, librerie, teatri, ex fabbriche, circoli, locali, strade e piazze, mercati, case dei quartieri, musei, ospedali, centri di protagonismo giovanile, caffè, gallerie, esercizi commerciali, botteghe, mercati, parchi e giardini, carceri, fino ad arrivare al cimitero monumentale con una seduta spiritica che evocherà scrittori del passato. E poi, naturalmente, le scuole torinesi, coinvolte da una serie di incontri riservati agli studenti in tanti istituti della città.

Come in una sorta di guida turistica, il programma invita gli escursionisti della cultura all’esplorazione di una serie di volti inediti del territorio in cui si sviluppa il Salone Off, declinando le diverse proposte in itinerari tematici in grado di soddisfare gusti e passioni di chiunque: sarà così possibile scoprire la “Città della poesia” abitata da chi scrive in versi, oppure abbandonarsi alle note della “Città della musica” fra concerti e jam session, o ancora spalancare gli occhi dinanzi alle visioni della “Città del cinema” o anche alle immagini della “Città dell’arte”. Ci si può inoltrare nella “Città dei reading e del teatro” in cui regna la recitazione, confrontare con la “Città laboratorio” alla ricerca di nuove idee, sfamare il corpo e la mente nella “Città dei sapori”. Qualcuno vorrà accompagnare i propri figli nella “Città dei bambini e dei ragazzi” fatta a misura di under 18, altri si abbandoneranno allo svago della “Città delle feste”, mentre c’è chi si dedicherà ai meno fortunati regalando loro un sorriso nella “Città della solidarietà”. Infine, vi sarà anche la possibilità di fare davvero i turisti andando a visitare una “Città da conoscere” al di fuori dalle rotte consuete.

A comporre questi inediti itinerari sono, da una parte, una miriade di appuntamenti organizzati dai soggetti più vari e disparati, che vanno dalla piccola associazione alla grande istituzione; dall’altra, ci sono progetti organici al Salone del Libro, voluti per arricchirne l’offerta in questa speciale edizione del trentennale. Fra questi secondi, la Festa Mobile con tanti reading e lectio magistralis nei luoghi più insoliti della città, come la mongolfiera Turin's Eye sponsorizzata da Pan di Stelle Barilla, il sommergibile Provana al Parco del Valentino o il mercato della carne di Porta Palazzo, dove i protagonisti del Salone leggeranno i loro testi preferiti. Per informazioni e prenotare la tua salita in mongolfiera: .

Note-Book, i concerti e dj-set all'Ex Area Incet, con artisti internazionali come il cantautore tuareg Bombino, i Deproducers e i 2 Many Dj’s. C’è poi il grande rave letterario con Alessandro Baricco che leggerà Furore di Steinbeck, accompagnato dalla musica di Francesco Bianconi (Baustelle), la festa tolkieniana al Borgo Medievale, con cosplayer in arrivo da tutta Italia, la notte kinghiana al Circolo culturale Amantes. E per la prima volta il Salone stringe legami con due realtà del mondo musicale e teatrale: il nuovo festival Narrazioni Jazz e il Fringe Festival.

E torna Voltapagina, l’iniziativa che dal 2007 porta gli autori della narrativa italiana nelle carceri di Torino e Piemonte. Un progetto di impegno sociale, che vede i detenuti leggere e approfondire i libri, sotto la guida di assistenti sociali, educatori e volontari, per prepararsi all'incontro con lo scrittore (aperto anche al pubblico esterno).

Per il quarto anno gli studenti del giornale online Bookblog documenteranno con interviste, video e resoconti giornalistici i diversi appuntamenti, rendendoli disponibili a tutti sul sito del Salone. I ragazzi provengono da: Liceo Classico Gioberti, Liceo Classico Cavour, Liceo Scientifico Copernico, IIS Bodoni Paravia, IIS Primo Levi, Liceo Majorana.


Scarica qui la cartella stampa completa e le foto della presentazione.

Tutto il programma sul sito e sulla App Salone del Libro per smartphone e tablet.

Promosso da
Soci fondatori
Soci fondatori
Soci fondatori
Soci fondatori
Soci fondatori
Con il sostegno di
Con il sostegno di
Con il sostegno di
Con il sostegno di
Con il sostegno di
Con il sostegno di
Con il sostegno di
Main Partner
Main Partner
Con il contributo di
Con il contributo di
Con il contributo di
Con il contributo di
Con il contributo di
Con il contributo di
Con il contributo di
Con il contributo di
Con il contributo di
Con il contributo di
Con il contributo di
Con il contributo di
Con il contributo di
Con il contributo di
Con il contributo di
Con il contributo di
Con il contributo di
Con il contributo di
Con il contributo di
Partner
Partner
Partner
Partner
Partner
Partner
Partner
Partner
Partner
Partner
Partner
Partner
Partner
Partner
Partner
Partner
Partner
Partner
Con la collaborazione
Con la collaborazione
Con la collaborazione
Con la collaborazione
Con la collaborazione
Con la collaborazione
Con la collaborazione
Con la collaborazione
Con la collaborazione
Con la collaborazione
Con la collaborazione
Con la collaborazione
Con la collaborazione
Con la collaborazione
Con la collaborazione
Con la collaborazione