Salone Internazionale del Libro di TorinoSalva

Salone Off, il Salone invade la città

Deejay

 

Dal 2004 il Salone Internazionale del Libro esce dai padiglioni di Lingotto e invade la città di Torino e le località della cintura. È il Salone Off, il «FuoriSalone» del Libro. Nasce da un'idea della Circoscrizione 3 di Torino: portare gli autori del Salone in luoghi della città dove possano incontrare i lettori. Non soltanto biblioteche, librerie e centri d'incontro, ma da subito anche luoghi insoliti e mai coinvolti in precedenza in presentazioni di libri ed eventi culturali: strade, piazze, scuole, fabbriche dismesse, bocciofile, parchi e impianti sportivi, botteghe e laboratori artigiani, i battelli sul Po...

A tenere a battesimo il primo Salone Off è Michele Serra che si racconta in una bottega di camiceria di Borgo San Paolo stracolma di pubblico. Una dopo l'altra si aggiungono tutte le Circoscrizioni di Torino, e via via sempre più numerosi i Comuni dell'area metropolitana e del resto del Piemonte. Il Salone Off lievita e cresce nel tempo fino a diventare un vero e proprio secondo Salone alternativo. Nel 2017 sono state coinvolte tutte le 8 Circoscrizioni di Torino e 10 comuni della Città Metropolitana, con un palinsesto di 581 eventi in 250 luoghi.  

La formula del Salone Off coinvolge sia gli autori del Salone, che volentieri escono dal Lingotto per incontrare il pubblico nei quartieri e nelle periferie, sia le tante realtà culturali e aggregative del territorio, che hanno in questo modo la possibilità di proporre le proprie iniziative in un contesto prestigioso e che favorisce la circolazione del pubblico.

È naturale che, oltre alle presentazioni di libri e incontri con l'autore, le proposte del Salone Off spazino attraverso tutti i generi espressivi: convegni e dibattiti, reading letterari e poetici, cacce al tesoro letterarie, giochi, flashmob, passeggiate e pedalate letterarie, concerti e spettacoli teatrali. Tutto quello che serve per portare il libro dove c'è voglia di leggere e conoscere.

Dal 2015 la città nei giorni del Salone viene anche invasa dai Carmina Off: manifesti e cartoline con poesie in lingua originale (e traduzione a fianco) di autori del Paese cui è dedicato il focus internazionale. 

Un ulteriore salto di qualità per il Salone Off è venuto con la 30a edizione nel 2017. I battenti del Lingotto, la sera, hanno chiuso alle 20. E la festa si è immediatamente riaccesa in centro e nei quartieri di Torino con decine di eventi, presentazioni, reading, concerti. Si sono aggiunti nuovi spazi popolati di letture e di parole: strutture ex industriali come i capannoni di Mrf nell'area della Fiat Mirafiori, l'Ex Incet che ha ospitato concerti, dj set e milonghe tanguere all'alba, la mongolfiera Turin's Eye o il Sommergibile Andrea Provana, arenato sulla sponda del Po al Valentino, coinvolti nelle letture di Festa Mobile.

E non poteva mancare l'impegno del Salone Off per la solidarietà, con le letture dedicate a ragazzi e adulti ricoverati negli ospedali torinesi, ai quali sono dedicate le Pagine in corsia.

Promosso da
Soci fondatori
Soci fondatori
Soci fondatori
Soci fondatori
Soci fondatori
Con il sostegno di
Con il sostegno di
Con il sostegno di
Con il sostegno di
Con il sostegno di
Con il sostegno di
Con il sostegno di
Main Partner
Main Partner
Con il contributo di
Con il contributo di
Con il contributo di
Con il contributo di
Con il contributo di
Con il contributo di
Con il contributo di
Con il contributo di
Con il contributo di
Con il contributo di
Con il contributo di
Con il contributo di
Con il contributo di
Con il contributo di
Con il contributo di
Con il contributo di
Con il contributo di
Con il contributo di
Con il contributo di
Partner
Partner
Partner
Partner
Partner
Partner
Partner
Partner
Partner
Partner
Partner
Partner
Partner
Partner
Partner
Partner
Partner
Partner
Con la collaborazione
Con la collaborazione
Con la collaborazione
Con la collaborazione
Con la collaborazione
Con la collaborazione
Con la collaborazione
Con la collaborazione
Con la collaborazione
Con la collaborazione
Con la collaborazione
Con la collaborazione
Con la collaborazione
Con la collaborazione
Con la collaborazione
Con la collaborazione