XXVIII SALONE INTERNAZIONALE DEL LIBRO

TORINO LINGOTTO FIERE 14 - 18 MAGGIO 2015

Mission

Il Salone Internazionale del Libro di Torino

lingotto_fiere_pad_1_iconQuattro padiglioni, 51.000 metri quadri di superficie, 27 sale convegni, 1.200 editori, oltre 300.000 visitatori in cinque giorni. Il Salone Internazionale del Libro di Torino è la più grande manifestazione d'Italia dedicata all'editoria, alla lettura e alla cultura, e fra le più importanti in Europa.

Tema

Il Bene, motivo conduttore del Salone 2014

arena bookstock iconÈ il Bene il motivo conduttore del Salone Internazionale del Libro 2014. Di fronte a una crisi globale che è anzitutto morale e culturale, diventa urgente la necessità di ridefinire le regole del gioco, di provare a disegnare un catalogo di valori, esperienze, sensibilità di segno positivo, da cui provare a ripartire. Non discorsi astratti, ma un’agenda di cose da fare. E da fare bene, al meglio possibile.

Regione Ospite

Il Veneto, Regione Ospite

VenetoIl Veneto partecipa alla XXVII edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino in qualità di Regione ospite. Una scelta che ha voluto rendere merito alla straordinaria ricchezza culturale, paesaggistica, architettonica di questo territorio: elementi tutti che hanno ispirato nel tempo la produzione di importanti opere letterarie di prosa, saggistica e poesia.

Casa CookBook

Casa CookBook, pubblico protagonista con i Cook Lab

web cookbookC'è una grande novità a Casa CookBook. Da quest'anno, infatti, alla Show Kitchen si aggiunge Cook Lab, uno spazio incontri interamente dedicato ai laboratori di cucina. Un'esperienza unica per tutti gli amanti della cucina che avranno così la possibilità di toccare con mano materie prime ed utensili, scoprendone i segreti e le peculiarità, ascoltare i consigli degli esperti oppure cucinare cibi sotto la guida attenta di chef rinomati. I laboratori sono a numero chiuso, scegli il tuo laboratorio e scopri come prenotarti.

Casa CookBook

La pagina oltre il talent: torna Casa CookBook

cookbook iconEnogastronomia e grandi chef protagonisti della seconda edizione di Casa CookBook, l’area del Padiglione 2 interamente dedicata alle pubblicazioni di cucina. Luogo ideale per appassionati e curiosi, alla ricerca delle ultime novità editoriali del settore o desiderosi di vedere all’opera dal vivo alcuni dei più rinomanti chef italiani e dei volti più noti della televisione.

Casa CookBook

Torna Casa CookBook: enogastronomia, grandi chef e showcooking

cookbook iconSi rinnova una delle grandi novità della scorsa edizione del Salone: Casa CookBook (Twitter: @CasaCookbook), l'area del Padiglione 3 interamente dedicata alle pubblicazioni enogastronomiche. Un ambiente unico e speciale che unisce sapori e saperi, in un viaggio alla scoperta delle profonde radici culturali alla base di una delle più diffuse passioni italiane e non solo.

Book to the Future

A Book to the future le dieci migliori startup di editoria digitale

book to the future iconLa quarta edizione di Book to the future presenta una grande novità: debutta infatti l'Area Startup, uno spazio interamente dedicato a 10 startup internazionali che offrono servizi innovativi per la fruizione dei contenuti editoriali. Il progetto è un'iniziativa di Salone Internazionale del Libro, GL events- Lingotto Fiere e Associazione Luoghi di Relazione - organizzatrice del Digital Festival - con il sostegno di Regione Piemonte e in collaborazione con Tag – Talent Garden, e intende dare voce a giovani imprese che contribuiscono a trasformare e a sviluppare il prodotto editoriale in formato digitale, al di là dell'ormai «tradizionale» eBook.

Book to the Future

Torna, per il quarto anno, Book to the future

book to the future iconNumerose le novità in programma a Book to the future, l'area del Padiglione 2 interamente dedicata all'editoria digitale e alle nuove tecnologie di fruizione culturale, giunta nel 2014 al suo quarto anno di vita (Twitter: @Booktofuture).

Lingua Madre

Lingua Madre Duemilaquattordici – Racconti di donne straniere in Italia

copertina Lingua Madre 2014

Una donna è appena scesa da una macchina lucida «con cui si può arrivare ovunque». Un’altra si è imbarcata, ora è dall’altra parte dell’Oceano, non capisce una sola parola e non sa proprio dove andare, eppure non si abbatte: «Ho diciannove anni e non so che cosa mi aspetta in questo paese, ma non ho paura». Un’altra ancora dedica al nipote un testamento senza sconti, quasi implacabile, ma incredibilmente e nonostante tutto, carico di fiducia e di speranza. Voci al femminile, diverse per età e provenienza, eppure così simili. Vite che si intrecciano e che percorrono strade inconsuete, che esulano dai tracciati conosciuti, quelli dove non si riesce ad andare avanti, dove gli animi si induriscono e le menti si alienano. I racconti della Nona edizione del Concorso letterario nazionale “Lingua Madre” ci conducono attraverso i tortuosi e spesso faticosi sentieri femminili, che sono noti a tutte le donne. Su quei viottoli camminavano le loro nonne, le loro madri (carnali e simboliche) e ci cammineranno le loro figlie. Sono strade che possono portare a trasformazioni sorprendenti, che le vedono e le vedranno protagoniste. Straniere, italiane: non ha importanza. Le donne si riconoscono, si mettono in relazione e insieme imprimono un nuovo corso alla migrazione, alla vita. A muoverle un’insopprimibile forza del desiderio e la fiducia, perché: «Mamma ha detto che ci saranno giorni come questo. Ci saranno giorni come questo, ha detto mamma».

Il Concorso letterario nazionale Lingua Madre vede il sostegno di Salone Internazionale del Libro di Torino e Regione Piemonte con l’Assessorato alla Cultura e la Consulta Femminile del Consiglio Regionale.

Gode del patrocinio di: Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, Pubblicità Progresso-Fondazione per la Comunicazione Sociale, Expo Milano 2015 e WE Women for Expo.

Le premiate della nona edizione:

Dragana Nikolic (Serbia), Primo Premio

Betina Lilián Prenz (Argentina), Secondo Premio

Sumaia Shek Yussuf Abdirashid(Somalia), Terzo Premio

Giuseppina Corrias (Italia), Premio Sezione Speciale Donne Italiane

Hamida El Bennaoui (Marocco), Premio Speciale Fondazione Sandretto Re Rebaudengo

Hafida Faridi (Marocco), Premio Speciale Rotary Club Torino Mole Antonelliana

Ramona Hanachiuc (Romania), Premio Speciale Slow Food-Terra Madre

Nadia El Maani (Marocco), Premio Speciale Torino Film Festival

Mihaela Cucos (Romania), Premio Speciale Giuria Popolare

Leggi qui (http://concorsolinguamadre.it/ix-edizione-le-biografie-delle-vincitrici/) le biografie delle vincitrici.