salone2017 gipi30Salva

Un'orsa e Cappuccetto Rosso si aggiudicano il Premio Nazionale Nati per Leggere 2017

18076924 1751197904908871 657048659830642441 o

La piccola orsa dell’inglese Jo Weaver e il Cappuccetto Rosso dell’italiano Attilio, i giapponesi Komako Sakai e Hatsue Nakawaki, il francese Matthieu Maudet, il Comune di Ortona, la Biblioteca Comunale degli Intronati di Siena e il pediatra Sergio Morandini vincono l'ottava edizione del Premio Nazionale Nati per LeggereCerimonia finale lunedì  22 maggio, alle ore 16,30, all’Arena del Bookstock Village del Salone del Libro (Padiglione 5). Ospite d’onore della cerimonia finale sarà Bruno Tognolini, poeta e scrittore per bambini.

Per la sezione Nascere con i Libri (6-18 mesi) vince Aspettami! degli autori giapponesi Komako Sakai e Hatsue Nakawaki (Babalibri, 2016). «Un libro di facile lettura e dai tempi distesi della narrazione. Un ritratto autentico dell’infanzia. Nella storia, attraverso l’azione e il suono, vengono messe in evidenza le relazioni del bambino con gli animali nel suo percorso di scoperta del mondo, accompagnato dal genitore.»

Per la sezione Nascere con i Libri (18-36 mesi) vince Cappuccetto Rosso dell’autore e illustratore italiano Attilio (Lapis Edizioni, 2017). «Con una narrazione chiara e lineare e un segno netto e deciso,  ripercorre fedelmente la fiaba originale. Attraverso le immagini riesce ad alludere alle emozioni senza doverle rappresentare, in un ritmo fluido e rassicurante».

Per la sezione Nascere con i Libri (3-6 anni) vince Piccola Orsa dell’autrice inglese Jo Weaver (Orecchio Acerbo, 2016). «La storia riesce a rappresentare un “modello ottimale  di relazione genitoriale” : la madre sostiene e accompagna il cucciolo sia nelle esperienze più facili e gioiose sia nei momenti di possibile crisi o paura. Lo spazio temporale della storia sottolinea il tema del rispetto e della contemplazione della natura che si trasmette al lettore senza che, nella narrazione, madre e cucciolo perdano la loro identità di specie: orsi».

La sezione Crescere con i Libri, che nel giudizio sui libri dedicati al tema "Viaggiare nella realtà e nella fantasia. Il tema del viaggio nei libri per bambini”, decreta come vincitore Io vado! del francese Matthieu Maudet (Babalibri, 2015). Per decretare il vincitore hanno partecipato alle votazioni 4762 bambini e 1047 adulti. Per l’edizione 2017, i finalisti sono stati selezionati dal comitato organizzatore del Premio sulla base delle proposte e segnalazioni fornite dalle librerie e dalle biblioteche dei centri partecipanti: Torino, Roma, Iglesias-Carbonia, Monza, Napoli e Genova.

Per la sezione Reti di Libri (miglior progetto di promozione della lettura rivolto ai bambini tra 0 e 5 anni) ottengono il riconoscimento:

Progetti consolidati: Comune di Ortona - Biblioteca Comunale  - Titolo progetto: Centro Interattivo Prima Infanzia (CIPI’). «Si premia un progetto dalla ricca e articolata documentazione, che non solo è volto a promuovere la lettura, ma pone attenzione alle ricadute a livello educativo. La rete è capillare, estesa ed integrata, dotata di segmenti creati ad hoc per le diverse fasce d’età, dai piccolissimi ai futuri educatori».

Progetti esordientiBiblioteca Comunale degli Intronati di Siena  - Titolo progetto: Tu (NON) sei piccolo.  «Si premia un progetto che da una serie di iniziative non coordinate, già presenti sul territorio, è riuscito a creare una rete capillare in grado di toccare utenze diverse. Un progetto plurilinguistico e multietnico, che rivolge particolare attenzione al prenatale e al neonatale».


La sezione Pasquale Causa (pediatra che promuove presso le famiglie la pratica della lettura ad alta voce) decreta vincitore il dottore Sergio Morandini di Latina. «Si premia la capacità di comunicare e di coinvolgere e responsabilizzare il personale dello studio medico nell’attività di promozione alla lettura. Si premia l’impegno anche al di fuori dallo studio medico e nella formazione».

Il Premio è istituito dalla Regione Piemonte e organizzato in collaborazione con la Città di Torino (con Iter e Biblioteche civiche Torinesi), la Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura (che organizza e promuove il Salone Internazionale del Libro di Torino), il Coordinamento nazionale del progetto Nati per Leggere (sostenuto dall'Associazione Culturale Pediatri, l'Associazione Italiana Biblioteche, il Centro per la salute del bambino Onlus di Trieste) e la rivista trimestrale LiBeR (con il suo portale liberweb.it). Con il patrocinio del Centro per il libro e la lettura e di IBBY Italia.