Salone Internazionale del Libro di Torino 2018

Programma per le famiglie

Programma per le famiglie

icon SCARICA il programma per le famiglie

icon SCARICA il programma di Genitori: istruzioni per l'uso

Il Bookstock Village è anche la casa delle famiglie del Salone, e quindi al suo ingresso non poteva mancare l’Area famiglie uno spazio protetto in cui i bambini più piccoli possono essere accuditi, mentre i genitori si godono uno o più degli appuntamenti del programma del Salone.

Il Bookstock Village è anche il padiglione del Salone in cui le famiglie possono trovare attività da fare insieme: spettacoli, incontri, laboratori, un programma  di 150 appuntamenti pensato per i più piccoli.

Servizi

Area famiglie da 0 a 10 anni e baby sitting

Spazio 3/10 a cura di GG - Giovani Genitori

Un’area relax per genitori e bambini in visita al Salone. È lo spazio nel quale le famiglie potranno sostare in libertà e trovare una piccola biblioteca. Qui avranno la possibilità di affidare i piccoli a educatrici professioniste e ai volontari che periodicamente accompagneranno i bimbi ai laboratori organizzati dal Salone. lo spazio dispone anche di un passeggino parking, del servizio passeggini di cortesia e prestito fasce per il trasporto bambini per visitare il Salone comodamente in compagnia dei più piccoli. Tutti i servizi sono gratuiti e realizzati da Giovani Genitori, il magazine pubblicato da Espressione Editore dedicato alle famiglie che vogliono far vivere ai propri figli un universo di luoghi ed esperienze da vivere insieme.

Spazio 0/3 a cura de Il Bambino Naturale - Il leone verde Edizioni, in collaborazione con Luna di Latte

qui si trova L'Angolo della Poppata: una piccola oasi tranquilla, un momento di confort per genitori, nell’inevitabile caos che accompagna la fiera. Uno spazio che permetta di fare quei gesti semplici e indispensabili come allattare, cambiare un pannolino o lasciare che il bimbo si sgranchisca le gambe giù dal passeggino.

Il programma

Incontri per bambini e famiglie

Ad aprire la programmazione del fine settimana due grandi spettacoli in Arena Bookstock. Sabato l’illustratore, scrittore e visual artist Gek Tessaro presenta in anteprima nazionale il suo nuovo spettacolo Libero Zoo: un teatro disegnato di ombre e di colori, di luci e di magia su animali e creature selvagge. Domenica, invece, l’appuntamento è con Geronimo Stilton, per un incontro coi suoi giovani lettori. Un racconto sui dinosauri raccontato con un viaggio indietro nel tempo.

Il Bookstock ha nove laboratori. Nove spazi in cui bambini possono scoprire l’arte, la scienza, il digitale, il fumetto e soprattutto ascoltare letture e incontrare gli autori che scrivono per loro. Ma gli appuntamenti sono davvero tantissimi. I due laboratori dedicati all’immagine ospitano i laboratori d’arte curati dal Dipartimento Educazione Castello di Rivoli - Museo d’Arte Contemporanea con attività per bambini e ragazzi legati al tema delle visioni del futuro. E poi molto nutrito il gruppo di illustratori per bambini che affolleranno il palinsesto del fine settimana: dal pittore sino-francese autore di splendidi lavori con inchiostro di china Chen Jiang Hong, a Margherita Loy per un laboratorio sui segreti del pittore fiammingo Vermeer, all’autore di albi tedesco Ole Konnecke.

Novità di quest’anno è lo spazio di TopolinoLab, un laboratorio curato dalla rivista Topolino, dove i partecipanti potranno scoprire i segreti del fumetto per realizzare un maxi giornale tematizzato, e domenica scuola di disegno aperta alle famiglie. Ma i laboratori dei pomeriggi di venerdì, sabato, e domenica ospiteranno anche delle attività speciali che porta a Torino Lucca Comics & Games. I partecipanti potranno interagire con i robot di Star Wars e fare un viaggio a Lucca in realtà virtuale. Domenica invece, insieme a Ubisoft, si potrà scoprire l’antico Egitto dentro con l’ultima versione di Assassin’s Creed. Un’esplorazione pura, senza la pressione o i conflitti tipici delle dinamiche di gioco.

E ancora per la fascia 0-6 un ricco calendario di letture e giochi nel Laboratorio Nati per leggere. Le letture della Pimpa, sia il sabato che la domenica, le letture di Bombetta e i laboratori curati dal Dipartimento educativo di Cinecittà si Mostra - Istituto Luce Cinecittà su un cartone realizzato da Leo Lionni per la Rai.

Tre laboratori sono destinati a scoprire le novità dell’editoria digitale e le nuove frontiere della tecnologia. Il mondo dei droni è protagonista del Xké? Il laboratorio della curiosità, proposto dalla Compagnia di San Paolo: cosa sono, come si muovono, come fanno a volare e anche come si fa a programmarli. Il tutto con la possibilità di provare semplici dimostrazioni pratiche. Per il progetto Riconnessioni sempre ideato dalla Compagnia di San Paolo e realizzato dalla Fondazione per la Scuola nello stand della Compagnia arriva la scuola del futuro con l’Aula 2030: uno spazio tecnologico con laboratori sui linguaggi della contemporaneità, l’educazione alla sostenibilità delle risorse ambientale, laboratori di coding e robotica educativa.

Un programma per gli adulti: Genitori istruzioni per l’uso

Cinque appuntamenti per ragionare su cosa significa essere genitori oggi, in un percorso che attraversa le nuove sfide poste dalla società: dalla sessualità al mondo, fino all’esplorazione dei legami tra padri, madri, e figli e di come stanno cambiando. Genitori istruzioni per l’uso è a metà tra un corso e un gruppo d’auto-aiuto per il mestiere più difficile del mondo.

Si comincia giovedì 10 maggio alle 17.30 con un viaggio nel rapporto sempre più conflittuale tra genitori e mondo della scuola insieme a Maria Teresa Serafini e al suo saggio Perché devo dare ragione agli insegnanti di mio figlio? (Nave di Teseo).

Alla stessa ora, venerdì 11 maggio, parleremo di un’esperienza di vita di profonda umanità e delicatezza, con Camilla Vivian e il suo Mio figlio in rosa (Manni editore). Un bambino alla ricerca della propria identità e una madre che deve trovare il modo per accompagnarlo. Sabato 12, alle 18, il fumettista francese Fabien Toulmé che in Non è te che aspettavo (Bao Publishing) racconta del suo difficile percorso di accettazione della disabilità della figlia, in dialogo con Matteo Bussola. Domenica 13 maggio alle 15.30 la psicologa e psicoterapeuta Stefania Andreoli presenta il suo Papà, fatti sentire, in cui racconta la crisi dei padri a dire e dimostrare i propri sentimenti, tra la fine del padre padrone e un nuovo modello ancora tutto da scrivere... E ancora l’ultimo lavoro della coppia Alberto Pellai e Barbara Tamborini, il Metodo famiglia felice; quasi un manuale per costruire «una famiglia consapevole, con un progetto e una direzione» in dialogo con Enrico Galiano.

salone internazionale del libro torino

Un progetto di Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura

organizzato da

Fondazione Circolo dei lettoricircolo lettori contatti e Fondazione per la Cultura Torinofondazione cultura torino contatti

Via San Francesco da Paola, 3 - 10121 - Torino - Tel. + 39 011 518.42.68