Salone Internazionale del Libro di Torino 2018

Programma per tutti

Il Bookstock Village è di tutti

icon SCARICA il programma generale del Bookstock Village (27 aprile) 
icon SCARICA il programma dei laboratori 2018 (27 aprile)

Il tema del Salone 2018 è il futuro con le sue grandi incognite. E chi meglio dei bambini e dei ragazzi – che nel futuro ci vivranno - può farsi carico della suggestione «Un giorno, tutto questo»?. Il Bookstock Village è il padiglione del Salone Internazionale del Libro interamente dedicato ai giovani lettori e realizzato con il sostegno fondamentale della Compagnia di San Paolo. Da quasi vent’anni ormai, l’allestimento degli spazi del V Padiglione del Lingotto è affidato al Dipartimento educazione del Museo d’arte contemporanea del Castello di Rivoli, che sfrutterà anche quest’anno la tavolozza dell’immaginazione per dare vita a nuove visioni del futuro.

Da giovedì 10 a lunedì 14 maggio 2018 il Bookstock Village sarà il luogo dove gli interrogativi fondamentali del nostro tempo si incroceranno con le infinite curiosità dell’infanzia: un percorso in compagnia di tante voci e tante esperienze da fare, il posto dove imparare ad essere curiosi più che la scatola dove trovare risposte preconfezionate.

Il programma

I linguaggi espressivi stanno evolvendo sia il racconto che la didattica, e un esempio virtuoso di ibridazione tra sapere antico e moderno sarà presentato al Salone, grazie alla collaborazione con Lucca Comics & Games. Solo grazie e con loro potevamo pensare di organizzare un incontro tra Maxime Durand, Production Coordinator e Historical Researcher di Ubisoft – e che ha lavorato all’ultimo capitolo di Assassin’s Creed –, e il direttore del Museo Egizio, Christian Greco, per parlare delle nuove frontiere della realtà virtuale applicata alla didattica museale. E per tutto il pomeriggio, finito l’incontro, i visitatori potranno provare la modalità Discovery tour del gioco. Un’esperienza immersiva nella riproduzione virtuale dell’antico Egitto.
Ancora grazie alla fiera di Lucca, negli spazi del Bookstock i visitatori potranno imparare a divertirsi con i linguaggi di programmazione, testando le proprie conoscenze nel pilotare i robot di Star Wars attraverso un percorso a ostacoli, e potranno provare l’emozione di un viaggio nella realtà virtuale grazie a un’applicazione cardboard VR che li teletrasporterà a Lucca.

Il Salone per il fumetto

Altra frontiera della ricerca espressiva, il piano d’intersezione fra parola scritta e immagine, il fumetto è al centro di un grande focus, che investe tutto il Salone, ma che nel Bookstock Village ha il suo cuore pulsante. Tra i protagonisti maggiori della scena italiana, Manuele Fior (autore del manifesto del Salone di quest’anno), Davide Toffolo, Alessandro Baronciani, i più raffinati graphic novelist, come Paolo Bacilieri o Igort (che ci racconterà il suo bilancio del primo anno dell’avventura di Oblomov, la sua nuova casa editrice), autori impegnati a raccontare il mondo contemporaneo, nella speranza di cambiarlo, come Stefano Turconi e Teresa Radice o Marco Rizzo con Lelio Bonaccorso, e importanti voci dall’estero, come Fabien Toulmé e Aurelia Alcaïs. E ancora tanti altri.
E ancora, il Topolinolab sarà tutto uno spazio dedicato a Topolino, il settimanale che porta tra i ragazzi le storie più avventurose e fantastiche. All’interno una fitta programmazione di laboratori con tutta la redazione, con i disegnatori e gli sceneggiatori delle più fortunate storie disegnate.

Grandi Ospiti

Ma il Bookstock e la sua Arena, saranno anche il luogo in cui incontrare alcuni dei grandi ospiti del Salone. Tra questi l’attore Silvio Muccino da poco approdato alla scrittura, così come Giovanni Allevi che porta a Torino il suo primo romanzo. E poi ancora Alessia Gazzola insieme a Stefania Bertola in un incontro musicato, Gad Lerner e Laura Boldrini per parlare di migrazioni, ma soprattutto di come raccontarle ai bambini. Vent’anni fa arrivava in libreria il mago più amato dalle giovani generazioni, lo festeggiamo con Francesco Pannofino che legge Harry Potter e la pietra filosofale.

Cambio Registro

Il Rap e la Trap, due tra le scene musicali più rappresentative della cultura contemporanea, si fondano sulla parola. La colonna sonora della quotidianità, per milioni di ragazzi, è fatta di parole. Il Salone del Libro, sensibile a ogni forma di narrazione, dedicherà loro uno spazio privilegiato incontrando alcuni degli autori più rappresentativi - Guè Pequeno, Ghemon, Paola Zukar - smontandole, illuminandole, e facendo emergere le storie e le visioni che veicolano.

Libri che arrivano dal web

Ma il Salone sarà anche il luogo in cui incontrare le nuove star che partite dal web stanno ormai occupando il centro dell’attenzione mediatica (e le classifiche di vendita dei libri). Ma al Salone gli youtuber e le web star verranno a raccontarsi in una veste inedita. Ad esempio, Lorenzo Ostuni aka FaviJ, ha costruito il suo incontro insieme a Lucca Comics & Games e Fabio Geda. E ancora iPantellas, tra i più cliccati della rete, saranno intervistati da Concita De Gregorio in un appuntamento speciale per Smemoranda insieme a Giacomo Mazzariol. E ancora Sofia Viscardi con il suo nuovo romanzo e la nuova stella di musically e fenomeno del momento Iris Ferrari, in dialogo col direttore di Tuttolibri Bruno Ventavoli. Ma ci sarà spazio anche per Sio che firma l’appuntamento Ciaone Salone!, per Paolo Raeli, per uno dei più importanti fotografi del web, per Gio Evan che ha invaso i social network italiani con i suoi versi e con Iolanda Sweets per gli amanti dello slime.

La mostra

In questo grande palcoscenico altre visioni prenderanno forma: quelle della mostra Children’s Books on Art, curata dalla Cooperativa culturale Giannino Stoppani e dalla Bologna Children’s Books Fair in collaborazione con il Salone, quest’anno improntata sulle arti dell’architettura e del design. I visitatori del Bookstock Village potranno ammirare i titoli vincitori del Bologna Ragazzi Award e una vasta selezione dei migliori 180 titoli dedicati ai temi della mostra. Inoltre, le app vincitrici del Bologna Ragazzi Digital Award, saranno presentate nello spazio Sentieri Digitali.

 

salone internazionale del libro torino

Un progetto di Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura

organizzato da

Fondazione Circolo dei lettoricircolo lettori contatti e Fondazione per la Cultura Torinofondazione cultura torino contatti

Via San Francesco da Paola, 3 - 10121 - Torino - Tel. + 39 011 518.42.68