salone2017 gipi30Salva

1861-2011. L'Italia dei Libri. La mostra

italiadeilibritestata

 

Nel 1861 l'Italia aveva il 70% di analfabeti. Oggi il mercato editoriale italiano è il settimo nel mondo.

La mostra 1861-2011. L'Italia dei Libri è l'iniziativa del Salone Internazionale del Libro per le celebrazioni del 150° dell'Unità d'Italia.

Racconta centocinquant'anni di storia letti attraverso la lente del libro.

Da un'idea di Rolando Picchioni, è prodotta dalla Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura con la partecipazione di Telecom Italia ed è stata realizzata con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Comitato Italia 150 e il contributo di UniCredit.

È stata allestita all'Oval di Lingotto Fiere nei giorni del 24° Salone Internazionale del Libro, dal 12 al 16 maggio 2011.

Nei mesi successivi la mostra viene riallestita nelle Biblioteche Nazionali e altre prestigiose sedi della Penisola:

  • Torino, Biblioteca Nazionale Universitaria (4 luglio-6 agosto 2011)
  • Bari, Biblioteca Nazionale (1°-30 settembre)
  • Firenze, Palagio di Parte Guelfa (ottobre)
  • Palermo, Galleria d'Arte Moderna (novembre-dicembre)
  • Roma, Biblioteca Nazionale o Scuderie del Quirinale (gennaio 2012)
  • Milano, Mediateca Santa Teresa (febbraio 2012).


Questa visita virtuale riproduce l'allestimento originario al Salone 2011.

Una nebulosa fatta a spirale dove si intrecciano cinque temi. Cinque percorsi di visita. I 150 Grandi Libri, i 15 SuperLibri, i 15 Personaggi, gli Editori, i Fenomeni Editoriali.

Schede, fotografie, giudizi critici, curiosità. I volumi originali, gli oggetti-simbolo. I volti e le voci dei protagonisti in rari documenti d'archivio.

E al centro, il sedicesimo decennio. Il libro del futuro fra digitale ed eBook, dove i visitatori hanno potuto votare il Sedicesimo libro.

La mostra è curata da Gian Arturo Ferrari, presidente del Centro per il Libro e la Lettura. Assieme a lui hanno lavorato un Comitato Scientifico e un Comitato Esecutivo che hanno individuato temi, opere, autori e indirizzi espositivi. L'allestimento è ideato dagli architetti Massimo Venegoni e Luisella Italia con lo Studio Dedalo - Architettura e Immagine (Torino).

1861-2011. L’Italia dei Libri, istruzioni per l'uso.

1. 1861-2011. L’Italia dei Libri è una mostra senza un percorso obbligato. Ognuno può muoversi secondo il proprio estro, come desidera e come più gli piace tra i diversi elementi che la compongono. I 150 Grandi Libri, i 15 Super Libri, i 15 Personaggi, gli Editori, i Fenomeni Editoriali: il Mondo dei Libri.

2. I viventi sono ridotti al minimo. Nessuno dei 15 Personaggi è vivente. Solo due dei 15 Super Libri sono di autori viventi, Il nome della rosa e Gomorra. Nella presentazione delle Case Editrici, al di fuori degli editori non si fa menzione di altre figure editoriali viventi.

3. I libri sono esposti e citati una volta sola. Dunque nei 150 Grandi Libri non rientrano i 15 Super Libri, né i libri esposti nei Fenomeni Editoriali: il Mondo dei Libri. E soprattutto non rientrano i libri scritti dai 15 Personaggi. Per ogni autore, anche di eccezionale rilievo, di uno dei 150 Grandi Libri e dei 15 Super Libri, viene menzionato solo quel libro. Prima di essere sicuri che un libro non c’è, sarà bene cercarlo accuratamente.