Una raccolta di carteggi, perlopiù inediti, che entra nell’intimità di personaggi illustri o anche di persone comuni che trovatesi a vivere in contesti eccezionali (guerre, dittature, discriminazioni razziali) hanno lasciato testimonianza dei loro sentimenti. Attraverso queste lettere vediamo sfilare sul palcoscenico della vita reale la controversa vicenda coniugale di Isabella de’ Medici e Paolo Giordano Orsini, l’amor platonico dell’erudito Cebà nei confronti della poetessa ebrea Sarra Copio, i legami adulteri di ragguardevoli personaggi pubblici quali Luigi Pianciani, Sidney Sonnino, Palma Bucarelli, le affinità elettive di Piero e Ada Gobetti, le lettere scritte in punto di morte da personaggi minori travolti dalle vicende della grande storia.

Perchè è il libro adatto a questo tema? Il libro tenta di ricostruire il linguaggio dell'amore nelle varie epoche e lo rintraccia nella vita reale delle persone, attraverso il mezzo della scrittura epistolare che accomuna poveri e ricchi, colti e semicolti.