Una sinfonia di baci, granate, addii: di grande amore. Nelle lettere del più rivoluzionario poeta francese del Novecento alla sua Lou si ascoltano le dolci armonie dell’innamoramento, le stridenti dissonanze delle incomprensioni, l’ammaliante melodia del desiderio. Un grande epistolario amoroso con in sottofondo i clamori metallici e sempre più incombenti della Grande Guerra.

Perché è il libro adatto a questo tema?

È la testimonianza, palpitante, di un amore folle e profondo, raccontato attraverso le passionali lettere – delle quali molte scritte nelle trincee della prima guerra mondiale – di un grande poeta.