Luigi Ballerini, Myra sa tutto

Non sai cosa metterti? Che film guardare? Qual è la ragazza o il ragazzo che fa per te? Nel mondo di Ale e Vera non c’è bisogno di affannarsi per trovare le risposte. Myra, il sistema operativo integrato nella vita di ogni cittadino, ti conosce bene e sa cosa è meglio per te. Basta chiedere. E infatti Ale e Vera si incontrano proprio grazie a lei. Ma qualcosa non quadra, e Vera lo sa: si può vivere sotto l’occhio costante del sistema, nella totale condivisione social della propria vita? A cosa stanno rinunciando? Ale, Vera e un gruppo di altri ragazzi tentano la strada più dura: scegliere da soli, risvegliare le coscienze. È difficile non farsi beccare, ma ne vale la pena: la libertà è un’avventura piena di storie, emozioni, sfide. Ma è anche piena di pericoli, soprattutto se il nemico è molto più vicino del previsto. Ribellarsi ha un costo molto alto. Saranno disposti a pagarlo?

Perché è il libro giusto da leggere in vacanza?

Quanto siamo davvero liberi in un mondo iperconnesso? Un avvincente romanzo che sa parlare ai ragazzi del loro presente, attraverso un futuro sempre più vicino, affrontando un tema ancora poco trattato, quello dei big data: tutte le informazioni personali che cediamo spesso inconsapevolmente alla Rete usando i social e navigando nel web, e che vengono poi utilizzate per dirigere le nostre scelte. In cambio, riceviamo varie forme di comodità e intrattenimento, ma quella che stiamo cedendo a poco a poco è la nostra libertà personale.
In Myra sa tutto i protagonisti riscoprono la libertà in quanto capacità di affrontare i rischi, le scelte difficili, le realtà scomode, il senso di smarrimento, la capacità di decidere da soli la propria strada. Un risveglio delle coscienze che avviene anche grazie alla riscoperta della lettura e della letteratura. Romanzo attualissimo e coinvolgente soprattutto ora che i ragazzi si ritrovano a confrontarsi con un difficile ritorno alla normalità.