• image: images/CARD_ADOTTA_UNA_PAROLA-01.jpg

    Adotta uno Scrittore apre i suoi contenuti a docenti e studenti. Sulla piattaforma SalTo+, una serie di video-lezioni realizzate dagli autori adottati sono a disposizione di tutta la comunità scolastica del Salone. Il ciclo di lezioni si intitola Adotta una parola: ogni autore sceglie una parola, prova a smontarla, guardare come c’è dentro e raccontarla ai ragazzi e alle ragazze. Se Sabino Cassese ha scelto Democrazia, Igiaba Scego ha adottato la parola rivoluzione. E ancora: una lezione sul corpo firmata da Fumettibrutti, oppure sul Silenzio con Silvia Vecchine e Sulazo. Un modo per mostrare voci diverse, sguardi sul mondo e approcci degli scrittori di questa edizione. Ogni quindici giorni, docenti e studenti troveranno una lezione in chiaro sui canali social del Salone e altre due lezioni sulla piattaforma SalTo+.

     

    LE VIDEO-LEZIONI DI QUESTA SETTIMANA

    Alessandro Robecchi, Ossessione

    Riuscite a immaginare Alessandro Manzoni in riunione con Netflix per la trasposizione cinematografica dei Promessi Sposi? E il Virgilio delle Egloghe che si ispira al Bob Dylan di Girl From The North Country? In questa lezione, lo scrittore Alessandro Robecchi sviscera la parola ossessione non intesa come patologia, ma nella sua accezione comune di pensiero fisso, idea che non se ne va. Come l’idea della scrittura: una “finestra di Word perennemente aperta nel cervello”.

    Simone Saccucci, Ostacolo

    La cosa più sorprendente delle storie è il loro potere salvifico: la capacità di trasformare eventi apparentemente tragici in occasioni. Grazie alle storie, gli ostacoli diventano l’elemento che ti permette di andare avanti, diventare più forte, più coraggioso, più deciso. Grazie alle storie, gli ostacoli acquisiscono senso. E per raccontare la parola ostacolo, Simone Saccucci fa quello che sa fare meglio: raccontare una storia.

    Guarda su SalTo+ 

     

    Bernard Friot, Banalità

    Banalità: una parola i cui contrari - originale, insolito, nuovo - sono più attraenti dei sinonimi: scontato, convenzionale, insignificante. Ebbene, perché allora scegliere delle parole banali? Si può essere originali parlando di banalità? Bernard Friot spiega come, nella poesia come nella vita, le cose migliori siano quelle che riescono a essere normali e uniche insieme. In altre parole, banalmente straordinarie.

    Guarda su SalTo+ 

    Tre appuntamenti per far conoscere ai bambini e ai ragazzi la storia del Manifesto di Ventotene e i meccanismi che regolano l’Unione Europea. Tre momenti di formazione per orientarli nel loro lavoro di scrittura del decalogo per il progetto l’Europa ancora da scrivere, realizzato dal Salone insieme all'Ufficio in Italia del Parlamento Europeo. I docenti possono prenotare le loro classi su SalTo+ per intervenire tramite chat durante gli incontri e portare le domande dei loro studenti ai relatori. Per informazioni sul progetto l’Europa ancora da scrivere guarda la scheda progetto e iscrivi la tua classe su SalTo+. Tutti gli incontri si potranno rivedere nella sezione SalTo Media+ di SalTo+. 


      

    foto autori salto3 red

    30 marzo, ore 9.30

    Dieci proposte per te, Europa!

    Incontro con Anna Sarfatti
    in collaborazione con gli Uffici in Italia del Parlamento Europeo
    Per le scuole primarie


    L'Unione europea e i Paesi che la compongono. Il cammino che ha portato alla sua formazione. Quali valori accomunano le cittadine e i cittadini dell'Europa unita. L'organizzazione dell'Unione europea. Le proposte delle ambine e dei bambini per contribuire al suo miglioramento.

     

     

    foto autori salto red

    30 marzo, ore 11.30

    Per un mondo libero e unito

    Incontro con Carlo Greppi e Abdullahi Ahmed
    in collaborazione con gli Uffici in Italia del Parlamento Europeo
    Per le scuole secondarie di primo e secondo grado


    In piena seconda guerra mondiale gli antifascisti Ernesto Rossi e Altiero Spinelli scrissero il “Manifesto di Ventotene” (1941) e fondarono il Movimento federalista europeo (1943), immaginando un’Europa unita in sinergia con resistenti provenienti da ogni angolo del continente. Cosa ha da insegnarci oggi, in un mondo globalizzato, quell'esperienza utopica di internazionalismo?



    foto autori salto2 red

    20 aprile, ore 11

    Progetto d'un manifesto

    Incontro con Mario Calabresi
    in collaborazione con gli Uffici in Italia del Parlamento Europeo
    Per le scuole secondarie di primo e secondo grado


    Un appuntamento per capire quali spinte attraversano oggi l’Europa, tra slanci in avanti e cambi di direzione: leggere da che porta soffia il vento e dove le nuove generazioni possono indirizzarlo.



    Il Prof. Patrizio Bianchi, Ministro dell’Istruzione, ha inviato un messaggio di saluto a tutta la comunità scolastica coinvolta nei progetti del Salone del Libro di Torino. Il video è stato trasmesso in occasione della presentazione delle attività del Salone per le scuole e i ragazzi in programma per il 2021. Puoi rivedere l’evento qui

     

    Il Buono da leggere è un’occasione per ampliare la biblioteca scolastica attraverso le librerie del Piemonte. Il Salone del Libro distribuisce 6.000 Buoni da Leggere, grazie al sostegno della Regione Piemonte, utilizzabili per acquistare libri di narrativa, saggistica, fumetti e albi illustrati. I docenti delle scuole d’infanzia, primarie e secondarie di primo grado del Piemonte possono richiedere un carnet di dieci Buoni (del valore complessivo di 100€) per arricchire le biblioteche di classe e scolastiche. I buoni possono essere spesi dal 4 al 20 marzo. Non possono usufruire di questa distribuzione del Buono da Leggere i docenti che già li hanno utilizzati durante Vita Nova e coloro che insegnano nelle scuole del comune di Torino che hanno potuto partecipare più facilmente alla distribuzione dei Buoni durante Vita Nova.

    I buoni sono attualmente esauriti, non è possibile fare ulteriori richieste sulla piattaforma SalTo+. Tutti i docenti possono invece ancora iscriversi a tutti gli altri progetti che il Salone dedica alle scuole.

    Ogni buono può essere speso, anche singolarmente, nelle librerie aderenti sparse su tutto il territorio piemontese. eccole qui:

    PROVINCIA DI ALESSANDRIA 

    PROVINCIA DI ASTI

    PROVINCIA DI BIELLA

    PROVINCIA DI CUNEO

    PROVINCIA DI NOVARA

    PROVINCIA DI TORINO

    PROVINCIA DI VERBANO-CUSIO-OSSOLA

    PROVINCIA DI VERCELLI