Salone Internazionale del Libro di Torino 2019

Edizione 2017

 

Sale: sold out e grandi affluenze

Le presenze agli eventi nelle sale convegni hanno superato le 80 mila persone complessive.

Sala 500 tutta esaurita per Richard Ford, Corrado Augias, il reading di Fabrizio Gifuni che ha letto Notturno Cileno di Bolaño. Sold out omenica 21 per il ricordo dello psichiatra Massimo Fagioli, in occasione della pubblicazione della nuova edizione di Istinto di morte e conoscenza, a cura de L’Asino d’oro edizioni. Per permettere a tutti di seguire l’evento è stata organizzata una diretta streaming in sala Londra (210 posti), in sala Madrid (110 posti) e allo stand de L’Asino d’oro.

In Sala Gialla (600 posti) sold out per Maria De Filippi e Luciana Littizzetto, Daniel Pennac, Luis Sepúlveda, Carlo Petrini, Roberto Saviano, Zerocalcare, per il Booksound Fest (spettacolo dedicato alla lettura ad alta voce con Africa Griot, Carlo Boccadoro e Shade), Oscar Farinetti con Paolo Crepet e Vittorio Sgarbi in occasione dell’uscita di Ricordiamoci il futuro (Feltrinelli).

In Sala Azzurra (350 posti) tutto esaurito per Amitav Ghosh, Concita De Gregorio ed Emily Witt, Paco Ignacio Taibo II e Daria Bignardi che ha dialogato prima con Miriam Toews e poi con Annie Ernaux.

Sold out in Sala Rossa (350 posti) per il Ministro degli Interni Marco Minniti; per Pietro Grasso e Pif, con la presentazione dell’ultimo libro del presidente del Senato, Storie di sangue, amici e fantasmi. Ricordi di mafia (Feltrinelli); per il racconto della Rivoluzione russa da parte di Ezio Mauro e per la lectio magistralis di Wu Ming 4 dedicata a Tolkien.

Sala Blu (150 posti) piena per Ferruccio De Bortoli; per Luciana Capretti, ospite con il suo libro La Jihad delle donne (Salerno editore); per l’evento Meraviglie e Perturbazioni. Viva il re, viva Stephen King: per Brian Turner che ha presentato La mia vita è un paese straniero (NN editore).

Due sold out nello Spazio Incontri (100 posti): l’incontro con Gianni Minà e la conferenza stampa di presentazione della trasposizione teatrale del Nome della Rosa di Umberto Eco, a cura de Teatro Stabile di Torino, con la regia di Leo Moscato.

Da segnalare il pienone allo Spazio Autori per Occidentalis Kharma, l’incontro ideato e organizzato da Massimo Giusio e dedicato alle nuove forme di spiritualità, che ha visto la partecipazione di delegazioni e comunità religiose provenienti da tutto il mondo, compreso il Vit Nam.

Il pubblico del Salone ha dimostrato con la sua presenza di apprezzare la grande Festa Mobile di Giuseppe Culicchia affollando perennemente gli eventi e le lezioni magistrali programmati in Sala Filadelfia. In particolare sono andati ben oltre il sold out gli incontri con Gian Arturo Ferrari, Alessandro Bergonzoni, Alessandro Barbero, Massimo Zamboni e Mauro Corona

Un'ultima segnalazione merita il riscontro di pubblico per due rassegne che hanno accompagnato i diversi giorni del Salone: i Match Letteratura vs Arte, a cura di Vincenzo Trione, e lo Scrittore e il suo doppio, a cura di Ilde Carmignani.

Torino, la città del libro

Torino la città del Libro

Fondazione Circolo dei lettori

Fondazione Circolo dei lettori

Regione Piemonte

Regione Piemonte

Città di Torino

Città di Torino

Compagnia di San Paolo

Compagnia di San Paolo

Fondazione CRT

Fondazione CRT

MIBAC

MIBAC

Centro per il libro e la lettura

Centro per il libro e la lettura

Associazione delle fondazioni di origine bancaria del Piemonte

Fondazioni bancarie Piemonte

ITA

ITA

Fondazione Sicilia

Fondazione Sicilia

Fondazione con il sud

Fondazione con il sud

salone internazionale del libro torino

Salone Libro s.r.l. - p.iva/c.f. 12057500014 - Via Santa Teresa, 19 - 10121 Torino - Telefono +39 011 19700801