Salone Internazionale del Libro di Torino 2019

Notizie dal Salone

L’Officina, alla scoperta dello «slow book»

Il Padiglione 1 del Lingotto torna a ospitare Officina - L'Editoria di Progetto, la sezione del Salone curata da Giuseppe Culicchia e dedicata agli editori indipendenti. Per Officina s'intende tutto ciò che concorre alla creazione e alla diffusione del libro in Italia: dagli autori ai lettori passando per editori, traduttori, redattori, librai, distributori. Dopo il successo dello scorso anno, gli editori indipendenti hanno aderito con convinzione a Officina: un programma pensato per mettere in risalto la qualità di quel segmento dell'industria editoriale che produce libri con la passione e la sapienza dell'artigiano. Nel Padiglione 1 e nei suoi spazi – tra cui l'Arena Piemonte, l'Independents' Corner, la Sala Workshop – verrà data la possibilità di scoprire le novità più interessanti dell'Editoria Indipendente, ma anche di riscoprire testi capaci di restare nel tempo e dare forma a un catalogo.

Come nella scorsa edizione, in cui gli incontri con i professionisti che operano nella «sala macchine» dell'editoria hanno costantemente registrato il tutto esaurito, il pubblico del Salone potrà conoscere da vicino i protagonisti dell'Editoria Indipendente attraverso una serie di appuntamenti con gli stessi editori e con i Mestieri del Libro: i professionisti che concorrono alla nascita e alla diffusione di un testo illustreranno la qualità di un modo di fare editoria per molti aspetti ancora artigianale, frutto di cura, passione e ricerca. Per Homo Faber, gli incontri con i grandi artigiani dell'editoria italiana, sono protagonisti quest'anno gli editori Keller, Nottetempo, Laterza, 66thand2nd, e/o che presentano i loro autori.

Nell'Officina l'Independents' Corner ospiterà le Voci Indipendenti, ovvero gli autori pubblicati da questo segmento dell'industria editoriale italiana, e gli Emergenti al loro esordio. Non solo. Visto il grande interesse registrato lo scorso anno per i mestieri dell'editoria, alcuni protagonisti di quegli incontri torneranno al Lingotto per dare vita a veri e propri seminari a numero chiuso. Torneranno inoltre gli appuntamenti con i critici di diverse generazioni che, nel ciclo Abbecedario, recupereranno dal recente passato quei titoli che un mercato sempre più bulimico ritiene già «vecchi» ad appena poche settimane dall'uscita in libreria. Da questo punto di vista, Officina si propone come per l'edizione 2014 di dare un segnale in controtendenza rispetto alla fretta che contraddistingue questi nostri anni: perché i buoni libri durano nel tempo, anche quando non entrano in classifica. Il Salone Internazionale del Libro darà inoltre voce ai librai, chiamati a raccontare al pubblico del Lingotto i libri che hanno cambiato loro la vita, facendoli diventare quello che sono: veri e propri medici dell'anima, cui ci si affida in veste di lettori anziché come target di un algoritmo.

Tra gli ospiti di Officina: Alessandro Barbero, Paolo Di Paolo, Guido Catalano, Giorgio Vasta, Nicola Lagioia, Alfonso Berardinelli, Marco Zapparoli, Massimo Carlotto, Giulia Ichino, Giorgio Teruzzi, Marco Cassini, Luca Ussia, Margerita Oggero, Christian Raimo, Giulio Ferroni, Chiara Valerio, Sebastiano Mondadori, Chiara Gamberale, Diego De Silva, Rosaria Carpinelli, Giulietto Chiesa, Arno Camenisch, Mario Calabresi.

 

Torino, la città del libro

Torino la città del Libro

Fondazione Circolo dei lettori

Fondazione Circolo dei lettori

Regione Piemonte

Regione Piemonte

Città di Torino

Città di Torino

Compagnia di San Paolo

Compagnia di San Paolo

Fondazione CRT

Fondazione CRT

MIBAC

MIBAC

Centro per il libro e la lettura

Centro per il libro e la lettura

Associazione delle fondazioni di origine bancaria del Piemonte

Fondazioni bancarie Piemonte

ITA

ITA

Fondazione Sicilia

Fondazione Sicilia

Fondazione con il sud

Fondazione con il sud

salone internazionale del libro torino

Salone Libro s.r.l. - p.iva/c.f. 12057500014 - Via Santa Teresa, 19 - 10121 Torino - Telefono +39 011 19700801