Tutto sul Salone, ma in breve. 

Il Salone Internazionale del Libro è la prima e la più grande fiera dell’editoria italiana

Ogni anno, a maggio, si danno appuntamento a Lingotto Fiere oltre 1.200 editori, tutta l’editoria italiana è a Torino dai grandi gruppi agli indipendenti, con scrittori, librai, bibliotecari, agenti, illustratori, traduttori. È l’occasione per conoscere la produzione libraria, attraverso l’incontro con tutti i componenti della filiera editoriale. 

Il Salone è un'occasione unica per i lettori di ogni età, ed è anche imprescindibile per chi di mestiere di occupa di libri, che trovano nel Salone l’occasione per farsi conoscere e creare legami e connessioni. Questo incrocio rende unica la fiera: nello stesso luogo, per cinque giorni, si ritrova chi i libri li fa, e chi li legge. 

Il Salone è cinque cose in una: è al tempo stesso una libreria immensa, con i suoi 63.000 mq di spazi espositivi, visitati, nel 2019, da 148.034 persone. 

È un festival internazionale della cultura con un palinsesto di oltre 1.200 presentazioni editoriali, convegni, appuntamenti, dibattiti, spettacoli e più di 2.000 relatori e ospiti da ogni parte del mondo. Negli anni si sono succeduti al Salone scrittori che hanno fatto la storia della letteratura: da Iosif Brodskij (che ha inaugurato la prima edizione) a Wole Soyinka, tra i più autorevoli ospiti del 2019, passando, solo per citarne una minima parte, per Herta Müller, Orhan Pamuk, Salman Rushdie, Richard Ford, David Grossmann, Marilynne RobinsonMo Yan, Emmanuel Carrère, Javier Marias...

È un’occasione professionale unica, per la vendita dei diritti editoriali: il SalTo Rights Centre rende possibile, dentro il Salone, l’incontro tra gli operatori del libro che si confrontano per lo scambio dei diritti di edizione e traduzione e per la realizzazione di film, serie tv e animazione. Nel 2019 il SalTo Rights Centrle ha chiuso con 900 iscritti da 39 paesi , per oltre 3.500 incontri one-to-one. È il cuore internazionale del Salone, occasione per promuovere opere e autori stranieri in Italia, libri in traduzione ma anche in lingua originale, per cui Torino è un buon mercato. 

Il Salone è un importante progetto educational per la promozione del libro e della lettura presso i giovani lettori con un grande spazio – il SalTo Diventi – che ha ospitato 21.733 tra bambini e ragazzi nel 2019. Completamente dedicato alle nuove generazioni, ospita un palinsesto culturale fatto di incontri con grandi ospiti, laboratori gratuiti, librerie, giochi. 

Inoltre, il Salone coinvolge la città di Torino e il territorio regionale con Salone Off che porta la cultura nelle strade, piazze, scuole, fabbriche dismesse, biblioteche, centri d’incontro, parchi e impianti sportivi dei quartieri di Torino.

Il Salone Internazionale del Libro torna dal 14 al 18 maggio 2020.