Ormai lo sanno tutti: la lettura ad alta voce, soprattutto se dai primi mesi di vita, contribuisce positivamente allo sviluppo cognitivo, linguistico ed emozionale dei bambini. Nati per Leggere parte proprio da questa considerazione: il nostro intento è promuovere la lettura ad alta voce dedicata ai bambini in età prescolare, quasi fosse uno svezzamento naturale ai libri e alle storie più belle.

Ci crediamo così tanto, nei lettori di domani, che nel 2009 abbiamo anche istituito il Premio nazionale Nati per Leggere, con il contributo di Regione Piemonte, Città di Torino, Fondazione Circolo dei lettori, Coordinamento nazionale Nati per Leggere e la rivista LiBeR, e con il patrocinio di Centro per il Libro e la Lettura del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della sezione italiana IBBY (International Board on Books for Young People).

La giuria del Premio, che elegge i vincitori nelle diverse sezioni, è formata da docenti, esperti di letteratura per l'infanzia, bibliotecari, pediatri, librai specializzati e giornalisti.

Il Premio si articola in diverse sezioni: c’è Nascere con i libri, che premia i migliori libri cartonati per bambini 6-18 mesi, i migliori libri o albi illustrati per bambini 18-36 mesi, i migliori libri o albi illustrati per bambini 3-6 anni). C’è Crescere con i libri, il cui premio viene assegnato direttamente dai lettori, che scelgono di premiare un tema specifico individuato in un libro. C’è infine Reti di libri, che nei giorni del Salone premia progetti di diffusione della lettura realizzati secondo le linee del programma Nati per Leggere.