Il 2 settembre 1944 i soldati tedeschi della 16^ Divisione SS fecero irruzione nella Certosa di Farneta a Lucca, arrestando i monaci e i civili lì rifugiati. Vennero poi fucilati dodici Certosini e decine di civili nelle stragi delle Fosse del Frigido. Il saggio ricostruisce con documenti inediti l'eccidio della Certosa e il ruolo dei sacerdoti che hanno protetto e nascosto i perseguitati dai nazifascisti.

Perchè consigliare questo libro per la giornata della Liberazione d'Italia?

La provincia di Lucca ha pagato durante la Lotta di Liberazione il tributo più alto in Italia di caduti tra sacerdoti e monaci. Dalla Certosa a Sant'Anna di Stazzema in prima fila davanti alle mitragliatrici naziste e fasciste c'erano loro che rappresentavano le comunità  di fronte al male assoluto.