Elisa Sabatinelli e Iacopo Bruno,  Mio padre è un palombaro

Ettore e la sua famiglia sono palombari di vecchia data. Abitano in riva al mare e organizzano spedizioni turistiche per conoscere le meraviglie dei fondali. Il sogno di Ettore è quello di diventare un palombaro, proprio come suo padre. Finché un giorno un imprenditore senza scrupoli costruisce a fianco della Marina un centro molto più nuovo del loro, costringendoli a chiudere l’attività: ha un unico scopo, trovare la leggendaria Perla, l’anima del mare, al fine di rivenderla. Sarà invece Ettore a recuperarla, nel giorno del suo ottavo compleanno, e a portarla a casa. Ma si sa, la Perla appartiene al mare ed è lì che deve ritornare. 

Perché è il libro giusto da leggere in vacanza?

Perché parla di mare, di libertà e di avventure. Sul filo sottile tra realtà e immaginazione, e con un ricco accompagnamento di preziose illustrazioni, Mio padre è un palombaro narra l’avventura di un bambino pronto a tutto per salvare ciò che più ama: il mare, la sua famiglia e i suoi sogni.