Un ragazzino, sordo profondo cerca il modo di affrontare il mondo silenzioso e frastornante che lo circonda. Parla con i segni, perché a lui le parole vere e proprie non gli vengono bene, ma a scuola non riesce a farsi capire perché l’insegnante di sostegno non c’è. Narra alla sua logopedista un pezzo della sua vita fatta di api e inquinamento, la scuola appunto, entità digitali e reti neurali che entrano prepotentemente nel quotidiano, e la madre alla quale è molto legato.Un ragazzino, sordo profondo cerca il modo di affrontare il mondo silenzioso e frastornante che lo circonda. Parla con i segni, perché a lui le parole vere e proprie non gli vengono bene, ma a scuola non riesce a farsi capire perché l’insegnante di sostegno non c’è. Narra alla sua logopedista un pezzo della sua vita fatta di api e inquinamento, la scuola appunto, entità digitali e reti neurali che entrano prepotentemente nel quotidiano, e la madre alla quale è molto legato.

Perché è il libro giusto da leggere in vacanza? Ha il pregio di essere leggero e avvincente ma ricco di contenuti, tutti di grande attualità.