"Figgis è diverso dai suoi coetanei. Se c’è qualcuno che soffre, anche lontano migliaia di chilometri, Figgis sta male come se accadesse a lui. Quando scoppia la guerra del Golfo, comincia ad avere strani sogni: dice di chiamarsi Latif e di vivere in Iraq. Ma se nella testa di Figgis c’è Latif, allora dov’è andato Figgis? Nel trentennale della Guerra del Golfo, torna in Italia il capolavoro di Robert Westall, più attuale e importante che mai."

Perché è il libro giusto da leggere in vacanza

Per riflettere sulle guerre di ieri e di oggi, assaporando la scrittura di un maestro della letteratura per ragazzi

Lacqua e gli SDGs 16