La nonna di Giada è una bravissima sarta e vorrebbe cucire alla nipotina vestiti da principessa e tutù. Ma Giada preferisce un camice da dottore, una giacca da capotreno o una divisa da esploratore: nei suoi sogni non ci sono piroette, ma avventure entusiasmanti alla scoperta del mondo. Un racconto che mette a confronto due generazioni e i loro diversi punti di vista, che dà voce al caos vitale dell'infanzia e ribadisce l'opportunità di rompere gli stereotipi sui ruoli di genere.

Perché è il libro giusto da leggere in vacanza?

Perché le vacanze sono occasioni di avventure ed esplorazioni, reali e immaginarie: un tempo prezioso che permette a bambine e bambini di sognare in grande e di cucirsi addosso l'immagine di sé che più piace.

Lacqua e gli SDGs 05