Ha solo tredici anni, Anna, quando viene notata dal figlio del Boss. Attratta dalle automobili di grossa cilindrata, dai regali che riceve e dal rispetto che Lui incute, la ragazza accetta le sue attenzioni. Questo errore, dettato dalla vanità, si trasforma ben presto in una pesante catena che solo la passione profonda di uno studente di Giurisprudenza, poi magistrato, riuscirà a spezzare.

Perché è il libro giusto da leggere in vacanza? I protagonisti sono adolescenti che vengono presentati nelle loro fragilità, aspirazioni, speranze. In L’isola dei fiori di cappero, una notizia di cronaca nera offre lo spunto per una travolgente storia d’amore raccontata da un giornalista, attento osservatore di malavita organizzata. Il tema della legalità, dunque, si sposa con una storia appassionante e coinvolgente.

 

Lacqua e gli SDGs 16