Venti brevi biografie, venti storie di donne e uomini che non si sono mai arresi davanti a nulla e anche quando sarebbe stato più facile mollare tutto, si sono rimboccati le maniche e sono ripartiti. La vita era in debito e loro le hanno presentato il conto. Da Marco Pantani ad Assunta Legnante, da Michael Jordan a Tazio Nuvolari, passando per Novak Djokovic, Alex Zanardi e Federica Pellegrini. Tra infortuni, guerre, conflitti interiori, lotte per l’emancipazione femminile e incidenti i protagonisti di questo libro hanno saputo trovare le motivazioni per riscrivere la propria esistenza sportiva e non solo.

Perché è il libro giusto da leggere in vacanza?

Perché è un libro che parla di sport e durante le vacanze ci saranno i campionati europei di calcio e le olimpiadi. E poi perché molti dei protagonisti del libro saranno impegnati ai giochi olimpici e paralimpici di Tokyo. Vittorie imperfette racconta come ogni campione possa conoscere - nel corso di una carriera - momenti altissimi ma anche cadute fragorose. Rimboccarsi le maniche e reagire, resistere e sapersi concedere una seconda opportunità sono le chiavi che accompagnano nella lettura del libro.