A differenza di altri autori che si sono cimentati con l’esperienza di Auschwitz, Primo Levi non calca la mano sul ricordo che trionfa sul massacro ma rappresenta gli orrori di cui l’uomo è capace nella prospettiva di un mondo a venire in cui il ricordo degli orrori diventa inutile. Ma "Se questo è un uomo" è anche diverso dagli altri scritti di Levi. Questo libro ci aiuta a capirne l'importanza.

Perché consigliare questo libro per il Giorno della Memoria?

Perché può rappresentare una buona guida alla lettura di quella che ormai è una lettura imprescindibile proprio per i ragazzi.