Tre appuntamenti per far conoscere ai bambini e ai ragazzi la storia del Manifesto di Ventotene e i meccanismi che regolano l’Unione Europea. Tre momenti di formazione per orientarli nel loro lavoro di scrittura del decalogo per il progetto l’Europa ancora da scrivere, realizzato dal Salone insieme all'Ufficio in Italia del Parlamento Europeo. I docenti possono prenotare le loro classi su SalTo+ per intervenire tramite chat durante gli incontri e portare le domande dei loro studenti ai relatori. Per informazioni sul progetto l’Europa ancora da scrivere guarda la scheda progetto e iscrivi la tua classe su SalTo+. Tutti gli incontri si potranno rivedere nella sezione SalTo Media+ di SalTo+. 


Anna Sarfatti

30 marzo, ore 9.30

Dieci proposte per te, Europa!

Incontro con Anna Sarfatti
in collaborazione con gli Uffici in Italia del Parlamento Europeo
Per le scuole primarie


L'Unione europea e i Paesi che la compongono. Il cammino che ha portato alla sua formazione. Quali valori accomunano le cittadine e i cittadini dell'Europa unita. L'organizzazione dell'Unione europea. Le proposte delle ambine e dei bambini per contribuire al suo miglioramento.

 

 

Greppi e Ahmed

30 marzo, ore 11.30

Per un mondo libero e unito

Incontro con Carlo Greppi e Abdullahi Ahmed
in collaborazione con gli Uffici in Italia del Parlamento Europeo
Per le scuole secondarie di primo e secondo grado


In piena seconda guerra mondiale gli antifascisti Ernesto Rossi e Altiero Spinelli scrissero il “Manifesto di Ventotene” (1941) e fondarono il Movimento federalista europeo (1943), immaginando un’Europa unita in sinergia con resistenti provenienti da ogni angolo del continente. Cosa ha da insegnarci oggi, in un mondo globalizzato, quell'esperienza utopica di internazionalismo?



Calabresi

20 aprile, ore 11

Progetto d'un manifesto

Incontro con Mario Calabresi
in collaborazione con gli Uffici in Italia del Parlamento Europeo
Per le scuole secondarie di primo e secondo grado


Un appuntamento per capire quali spinte attraversano oggi l’Europa, tra slanci in avanti e cambi di direzione: leggere da che porta soffia il vento e dove le nuove generazioni possono indirizzarlo.