Il Salone ci sarà, anche a maggio. Stiamo lavorando a un’edizione molto speciale di Portici di Carta, la manifestazione dedicata alla lettura che invade i portici torinesi con la libreria en plein air più lunga del mondo.

Dal 21 al 23 maggio Portici di Carta - il progetto della Città di Torino realizzato da Associazione Torino, La Città del Libro e Fondazione Circolo dei lettori, con il sostegno di Regione Piemonte e con la partecipazione dei librai torinesi coordinati da Rocco Pinto, il festival Libri Come - Festa del libro e della lettura prodotto dalla Fondazione Musica per Roma a cura di Marino Sinibaldi, Michele De Mieri, Rosa Polacco - e la nuova manifestazione Lungomare di Libri - promossa dal Comune di Bari e Regione Puglia in collaborazione con l’Associazione Presìdi del Libro - daranno vita a un’importante e inedita sinergia.
Le città di Torino, Roma e Bari costruiranno un ponte ideale che attraversa il paese grazie alla lettura, diventando i tre centri di un vero e proprio festival diffuso. Le rassegne manterranno la propria identità e i rispettivi palinsesti, ma uniranno le forze per realizzare una programmazione condivisa, con formule ibride tra digitale e presenziale, compatibilmente con l’andamento della crisi sanitaria. Tre eventi, tre città, un’unica grande comunità di lettori che torna a riunirsi intorno alla passione per il libro e la lettura, anche a distanza. La speranza è che questa inedita collaborazione possa diventare un modello sostenibile di sinergia per il mondo dei festival italiani, messo a dura prova dalla pandemia, ma da sempre bacino e occasione di occupazione, incontro, dialogo, confronto e arricchimento culturale.