Già Bookstock Village, SalTo Diventi è il grande laboratorio che il Salone del Libro dedica alle nuove generazioni, alle scuole, alle famiglie e ai docenti grazie al sostegno della Fondazione Compagnia di San Paolo. Per quest’edizione sarà ancora più grande, toccando da lato a lato il Padiglione 2 del Lingotto e avrà come tema l’Agenda 2030 promulgata dalle Nazioni Unite: 17 obiettivi su cui i governi – e con loro istituzioni, aziende, scuole e tutti i cittadini – si sono impegnati a lavorare per il prossimo decennio, agendo per la pace, l’ambiente, la giustizia sociale e l’educazione. Il Salone ha chiesto agli editori di proporre dei libri che affrontino i 17 goal e in queste settimane, insieme alla Fondazione Compagnia di San Paolo, è stata lanciata una call for proposal ai territori per proporre attività legate agli obiettivi. Hanno risposto più di 80 enti, tra musei, associazioni, fondazioni e biblioteche.

salto diventi rodari

 Ma il 2020 è il centenario della nascita di Gianni Rodari, campione di immaginazione a cui sarà dedicata una mostra promossa da Bologna Children’s Book Fair, Regione Emilia Romagna e Istituto Italiano di Cultura di San Francisco, curata da Giannino Stoppani Cooperativa Culturale e Accademia Drosselmeier: è Figure per Gianni Rodari. E ancora una libreria dedicata, con i titoli di Rodari in italiano e in traduzione, ma anche su Rodari, insieme a una scelta di autori che ne hanno continuato idealmente il lavoro. E poi uno spazio laboratoriale con incontri e attività per bambini, docenti e famiglie. Tra i tanti soggetti coinvolti nel “programma rodariano” anche il Comitato Centenario Gianni Rodari, di cui il Salone è parte. Il Salone, inoltre, in collaborazione con il Premio Rodari - Città di Omegna e con il premio La favola mai scritta inviterà quattro autori, italiani e non, per delle brevi residenze in Valle Strona: il progetto prende spunto da un desiderio espresso dallo stesso Rodari di trasferirsi nella Valle e raccontarla in una favola. I testi prodotti verranno letti alla presenza degli autori durante il Salone e trasmessi su Rai Radio3 che collabora al progetto.

Dopo il successo dello scorso anno viene confermato l’impianto dedicato ai lettori oltre i 14 anni. Saranno i gruppi di lettura provenienti da tutta Italia a intervistare gli autori di SalTo Diventi che ospiterà di nuovo la libreria per adolescenti, gestita proprio da loro. Insieme a Fabio Geda e Sara Panzavolta è al lavoro un gruppo di consulenti junior – Sara Barbonaglia, Sara Diena, Viola Federico, Virginia Blatto e Alessandro Siniscalchi – che in queste settimane sta mettendo a punto la lista dei titoli, grazie anche ai consigli che ragazzi da tutta Italia stanno inviando tramite Instagram. Al programma collaborano anche i Fridays For Future consigliando libri e confrontandosi con giornalisti e autori. Il racconto di ciò che succede al Lingotto e fuori è affidato ai giovani reporter del Bookblog.

Si celebrerà anche un compleanno speciale, i 30 anni dell’Albero Azzurro: Rai Ragazzi porterà il famoso albero, Dodò e alcune attività di laboratorio. E ancora due mostre. La prima è un viaggio tra i finalisti del Silent Book Contest – Gianni De Conno Award, la cui premiazione si terrà proprio al Salone; la seconda, un’esposizione delle prove e dei bozzetti realizzati da Mara Cerri per il manifesto dell’edizione di quest’anno. E ancora l’annuncio dei vincitori del Premio Nazionale Nati per Leggere con incontri per bambini, famiglie e docenti. Tornerà il Laboratorio Nati per Leggere, dedicato alla lettura ad alta voce per i piccoli in età prescolare realizzato in collaborazione con le Biblioteche Civiche Torinesi e ITER - Istituzione Torinese per una Educazione Responsabile.

Non mancherà il Premio Strega Ragazze e Ragazzi e il premio Comix Games, la cui finalissima sarà al Salone, e la consegna del Premio Asimov per la divulgazione scientifica.

Il Dipartimento Educazione Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, che da oltre 20 anni definisce l’identità visiva dell’area ragazzi del Salone, realizzerà l’allestimento scenografico del SalTo Diventi. L’impegno del Dipartimento Educazione a favore della sempre maggior diffusione della cultura della sostenibilità si è già concretizzato in innumerevoli progetti su scala globale. Nell’edizione 2020 del Salone del Libro l’intervento del Dipartimento Educazione trasformerà il SalTo Diventi in un Cantiere dell’arte, un wall painting in progress, che si collega idealmente ai precedenti progetti realizzati dal Dipartimento Educazione. 17 simboli grafici, su diverse campiture cromatiche, per far conoscere a tutti gli obiettivi per lo sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030, non più rinviabili.

Torna, per il quarto anno consecutivo, Educare alla lettura, un corso di formazione ideato insieme al Centro per il libro e la lettura che lo sostiene: l’occasione per i ragazzi presenti al Salone e i docenti, gli educatori e i bibliotecari di confrontarsi con i più importanti autori italiani e stranieri. Novità di quest’anno è l’apertura di una seconda serie di incontri incentrati sugli strumenti della didattica assieme a pedagogisti ed esperti di formazione.

Per le classi piemontesi torna il Buono da leggere finanziato dalla Regione Piemonte: sono 15.000 i buoni da € 10 da spendere negli stand degli editori e nelle librerie del prossimo Salone del Libro. L’iniziativa coinvolge gli alunni della scuola primaria e gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado della Regione Piemonte. L’assegnazione del buono potrà essere richiesta nel corso della procedura di prenotazione della visita.

Grazie al contributo dell’Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte, che anche quest’anno sostiene il Salone, sono a disposizione 10.000 biglietti per gli studenti piemontesi e le scuole secondarie della regione che entreranno al Salone con uno sconto del 50% sul titolo di ingresso. I docenti già registrati dovranno effettuare l’accesso alla loro area personale per procedere alla prenotazione delle classi.