Ecco la videolezione che Federico Taddia ha registrato per la sua classe adottiva: una prima superiore dell'Istituto Tecnico Galileo Galilei – plesso Vivaldi di Alessandria.

Dall’utilizzo delle borracce al pronto soccorso informatico per i nonni, fino a provare a fare una ricerca senza usare Wikipedia. Sono tante le azioni che si possono fare per cambiare il mondo, fare in modo che diventi un posto migliore. Federico Taddia racconta le sue piccole rivoluzioni e il suo lavoro di scrittore. Per Taddia scrivere non significa solamente inventare delle storie, ma cercare nel mondo storie vere e provare a raccontarle nei suoi libri, perchè «attraverso queste 21 lettere possiamo veramente fare un sacco di cose».

Federico Taddia è giornalista, scrittore e divulgatore. Ha condotto Screensaver su Rai3, Nautilus e Terza Pagina su Rai Cultura, Big Bang su Dea Kids, L’Altrolato e Monolocale su Radio2, Padriterni, Pappappero e L’Altra Europa su Radio24. Collabora ai testi di Fiorello, al programma DiMartedì (La7), con il quotidiano La Stampa e il settimanale Topolino. Insieme a Telmo Pievani ha realizzato il podcast Terra in vista – La scienza e la tecnologia spiegate a mio figlio. Ha vinto il Premio Alberto Manzi per la comunicazione educativa e, con Teste Toste, il Premio Andersen per la miglior collana di divulgazione scientifica per ragazzi.

Cos'è Adotta uno scrittore, invece, di sicuro lo sapete già, ma se proprio volete rinfrescarvi la memoria, vi conviene leggere la pagina dedicata al progetto.