Federica Manzon è nata nel 1981 a Pordenone, vive e lavora tra Torino e Milano. È autrice dei romanzi: Come si dice addio (Mondadori, 2008), Di fama e di sventura (Mondadori, 2011), Premio Rapallo Carige per la Letteratura Femminile e Premio Campiello Selezione Giuria dei Letterati e La nostalgia degli altri (Feltrinelli, 2017). Ha curato l’antologia I mari di Trieste (Bompiani, 2015). È stata editor della narrativa straniera di Mondadori e attualmente è responsabile della didattica per la Scuola Holden. Collabora con l’organizzazione del festival letterario Pordenonelegge.

Maestri di classici nasce dalla collaborazione fra Salone del Libro e Scuola Holden. È la versione in streaming di Holden Classics: il suo obiettivo è riuscire ad addomesticare alcuni mostri sacri della letteratura con l’aiuto di autori e insegnanti della Holden.
Le videolezioni sono disponibili qui, sul sito del Salone, e su quello della Scuola Holden.