Dal Placito capuano agli sms, da Leopardi a Whatsapp: come è cambiata e come sta cambiando la nostra lingua? La grammatica è lo strumento con cui possiamo misurare questi movimenti, studiare come eravamo per capire come siamo diventati e provare a prevedere le direzioni in cui ci stiamo muovendo. Giuseppe Antonelli viaggia attraverso l’italiano e le sue regole lungo la storia con l’obiettivo di «strappare un pregiudizio: la grammatica è glamour».

Giuseppe Antonelli (Arezzo, 1970) insegna Linguistica italiana all'Università degli Studi di Cassino. Collabora all'«Indice dei libri del mese», all’inserto domenicale del «Sole 24 ore», all’inserto “La lettura” del “Corriere della Sera” e all’area Lingua italiana del portale Treccani.it. Conduce su Radio Tre la trasmissione settimanale La lingua batte e dal 2015 racconta storie di parole nel programma televisivo Il Kilimangiaro di Rai Tre. Nel 2003 ha partecipato al premio Strega con il romanzo Trenità (Pequod).

(Il video è stato registrato durante il Salone del Libro 2017).