SalTo EXTRA è finito, ma puoi continuare la lunga maratona sul sito del Salone, anche qui su SalTo per la scuola. Si possono guardare le intere giornate, oppure selezionare gli ospiti e gli incontri che preferisci. Ecco alcuni appuntamenti con cui vivere SalTo EXTRA con i tuoi studenti.

 

Un incontro per tutti

Arturo Brachetti

Omaggio al Piccolo Principe

«Il mio disegno non era il disegno di un cappello. Era il disegno di un boa che digeriva un elefante. Bisogna sempre spiegargliele le cose, ai grandi». Una lettura disegnata, un regalo che Arturo Brachetti ha fatto a tutto il pubblico di SalTo Extra, dedicata al Piccolo Principe.

Puoi rivederlo qui

 

Scuola Primaria

Bernard Friot, Chen Jiang Hong e Huck Scarry 

Abbracci di parole e figure

Con Eros Miari

in collaborazione con Babalibri, Camelozampa, Clichy, Fatatrac, Il Castoro, Lapis e Mondadori

nell'ambito del progetto SalTo Diventi 

Ci siamo chiusi in casa e abbiamo perso gli abbracci. Per ora, possiamo farci abbracciare dalla tigre, selvaggia e materna, di Chen Jiang Hong, farci solleticare (come un abbraccio) da Zigo Zago e da Huck Scarry, dai versi e dalle storie di Bernard Friot.

 Puoi rivederlo qui

 

Secondaria secondo Grado

Elisa Palazzi, Katherine Rundell e Federico Taddia

Fare pace con la natura

Con Eros Miari

in collaborazione con Editoriale Scienza e Rizzoli

nell'ambito del progetto SalTo Diventi

Per un po’, abbiamo liberato il mondo dalla nostra presenza invasiva. Se provassimo a fare pace con la natura? Proviamoci, con le le idee della scienza di Elisa Palazzi e Federico Taddia, con le storie di Katherine Rundell che la natura sa raccontarla, perché la ama e la vive.

Puoi rivederlo qui

 

Scuole superiori

Samantha Cristoforetti

Le città invisibili

Con Valeria Parrella

Forse le città viste dallo spazio assomigliano a quelle invisibili descritte da Italo Calvino. Da lassù il punto di vista cambia, le coordinate si rimescolano, la differenza tra vicino e lontano si ridisegna. Samantha Cristoforetti, autrice di Diario di un’apprendista astronauta (La nave di Teseo), riporta sulla terra domande e risposte dallo spazio.

 Puoi rivederlo qui

 

Scuole superiori

André Aciman

La natura dell’amore

Con Fabio Geda

In collaborazione con Guanda

nell'ambito del progetto SalTo Diventi 

Chiamami col tuo nome è stato celebrato per come ha saputo raccontare la natura dell’amore, un tema che in Cercami viene portato avanti con grazia e con la consapevolezza che vita e tempo, senza mai essere davvero allineati, seguono, spesso, itinerari divergenti.

Puoi rivederlo qui

 

Scuole superiori

Alessandro Barbero

Conseguenze inattese

Su come l’umanità reagisce alle catastrofi

La Storia è fatta spesso di momenti di discontinuità. Guerre, epidemie, momenti di grandi turbolenze. Abbiamo avuto la fortuna di vivere, per decenni, in una condizione di relativa stabilità. Adesso, invece, ci troviamo tutti insieme in una situazione a cui non eravamo più abituati. Raccontando di come, di volta in volta, l'umanità ha reagito alle catastrofi, Alessandro Barbero interroga la Storia dialogando, in questo modo, anche con il nostro presente.

Puoi rivederlo qui

 

Scuole superiori

Joseph E. Stiglitz

Disuguaglianze

in collaborazione con Giulio Einaudi editore 

Il consolidamento del potere del mercato ha portato a un’esplosione della disuguaglianza, acuita ancor più dalla nuova emergenza globale. Ma siamo davvero impotenti davanti a questa crisi? Una riflessione del premio Nobel per l'Economia nel 2001, a partire dal suo ultimo libro Popolo, Potere, Profitti.

 Puoi rivederlo qui

 

Scuole superiori

Paolo Cognetti e Gabrielle Filteau-Chiba

Del bisogno e del desiderio di un rifugio

in collaborazione con Lindau e Laeffe 

Nel 2013, Gabrielle Filteau-Chiba si rifugia in una piccola capanna immersa nei boschi, isolata e sola, impara a riscaldarsi con una stufa, a coabitare con le bestie della foresta boreale. Ecco che il dialogo tra la ragazza di  Nella tana e l’autore de Il ragazzo selvatico e de Le otto montagne si fa inevitabile: un incontro tra il bosco e il sé.

Puoi rivederlo qui