Un libro, tante scuole è il progetto di lettura condivisa promosso dal Salone Internazionale del Libro di Torino con l’obiettivo di raggiungere tanti studenti con un unico grande romanzo, per stimolare un confronto sulla comprensione di sé e del nostro tempo attraverso la lettura. In questo primo anno è stata scelta La Peste di Albert Camus, primo volume della collana “La biblioteca del Salone”. Il libro, nella traduzione di Yasmina Melaouah e con un’introduzione di Alessandro Piperno e una nota del direttore del Salone del Libro Nicola Lagioia, verrà distribuito gratuitamente a 6.000 ragazzi in tutta Italia. Per accompagnare i ragazzi e i docenti in questo percorso di lettura il Salone ha prodotto una videolezione di Alessandro Piperno e una serie di podcast dedicati alla figura di Camus e ai suoi libri. Sei puntate che ospiteranno le voci e i racconti di scrittori, traduttori e lettori d’eccezione: il 4 marzo Alessandro Piperno, celebre francesista e tra i più importanti scrittori italiani, con Come leggere La peste?; il 18 marzo Yasmina Mélaouah, traduttrice per Bompiani de La Peste e docente universitaria, con Cronaca da una città appestata. Tradurre le parole, dire le sue voci; il 1 aprile Annalena Benini(1 aprile), giornalista e scrittrice con La passione di vivere; il 15 aprile Leila El Houssi, docente di storia del medioriente, con Il desiderio di Mediterraneo; il 29 aprile Evelina Santangelo, scrittrice e traduttrice, con Il senso della rivolta; il 13 maggio Goffredo Fofi, critico letterario e scrittore, con Il tentativo di reagire.

Per chi: classi III e IV scuole secondarie di secondo grado.

Quando: dal 2 marzo 2021 sarà possibile per i docenti inviare la candidatura per ricevere le copie; i libri saranno inviati nel mese successivo. Fino a ottobre gli studenti potranno scrivere del libro sul blog e seguire le varie uscite dei podcast.

Come partecipare: i docenti possono candidare la propria classe sul portale SalTo+, compilando l’apposito form. La selezione sarà a cura dell’Ufficio Scuola del Salone del Libro, per garantire una distribuzione territoriale più omogenea.

Sul Bookblog: ai ragazzi viene data la possibilità sia di scrivere recensioni e testi lunghi per raccontare in modo approfondito la loro esperienza di lettura, sia di commentare il libro in modo più essenziale e personale, rispondendo ad alcune domande (tra cui cosa li ha colpiti, quale frase vorrebbero conservare). L’obiettivo è costruire uno spazio collettivo di discussione e tenere un piccolo archivio di questo percorso.

Al Salone del Libro (14-18 ottobre): un grande appuntamento insieme agli studenti che hanno partecipato al progetto con ospiti d’eccezione.

I partner di progetto: in collaborazione con Bompiani e il sostegno dell’Associazione delle Fondazioni di Origine Bancaria del Piemonte e il contributo del Ministero dell’Istruzione.