22 maggio, Ore 18:30-19:30

Omaggio a Giancarlo Barbadoro

Autore del libro Cromlech e templari (Keltia editrice)

Sala Lisbona, CENTRO CONGRESSI

A nord della città di Torino sopravvivono antiche tradizioni dell’epopea celtica. La leggenda di Fetonte ci porta a contatto con il ruolo dei “Cromlech Sacri”, i simboli della continuità dell’antica tradizione druidica. Il grande cerchio di pietre sorto in Piemonte testimonia la continuità della cultura dei Celti e riporta storie dimenticate che ruotano intorno al Parco La Mandria coinvolgendo la figura della “Bela Rosin”, l’enigmatica amante di Re Vittorio Emanuele II.