Cerca

Podcast

Il Salone presenta Elsa Morante

Una mappa reale e immaginata ci guiderà fra i posti e le pagine di una delle autrici più importanti del ‘900. Da Terra Murata alla spiaggia della Chiaia, passando per la casa dei Guaglioni e la pensione Eldorado, esploreremo Procida, il capolavoro di Morante, ma anche la vita di Elsa, il suo genio, il suo dolore.

 

Puntata 1: Abbazia di San Michele Arcangelo

Valeria Parrella parte dal finale. “L’isola di Arturo” che piano piano scompare e che, dal vaporetto, a un certo punto, non si vede più. La scrittrice napoletana racconta Elsa Morante da Procida, dall’Abbazia di San Michele Arcangelo.

 

Puntata 2: La casa dei Guaglioni

Antonella Lattanzi ci aspetta nella casa dei Guaglioni, la casa di Arturo Gerace. Da lì, comincia il racconto della sua Morante. Del segno del Leone, occhi bellissimi, di cui nessuno mai ha davvero capito il colore.

 

Puntata 3: La Tavola del Re

Angela Bubba ha scelto l’acqua per raccontare L’isola di Arturo. Anzi, uno scoglio a forma di tavola intorno al quale Elsa Morante nuotava per ore, e ore. Pensando al suo eroe-fanciullo, al ragazzo allevato dall’isola che avrebbe voluto essere lei.

 

Puntata 4: Pensione Eldorado

Giulia Caminito e Giuliana Zagra ricostruiscono l’opera di Elsa Morante dall’Archivio Morante. Fra le sue carte, i quaderni con le pagine strappate, disegnate, e gli appunti sul retro. A Procida, ci aspettano davanti alla Pensione Eldorado. Dove tutto, in fondo, è cominciato.

 

Puntata 5: La Spiaggetta

Vittorio Lingiardi parte dalla spiaggetta dell’infanzia, quella in cui è ormeggiata la Torpediniera delle Antille di Arturo, per esplorare lo slancio morantiano e arturiano verso il mito, l'ignoto, la prova, il rischio, il confronto col femminile, e quello con l'ombra.

 

Puntata 6: Vivara

Telmo Pievani si fa trovare sull’isolotto di Vivara, vicinissimo a Procida eppure già, agli occhi di Arturo, fuori da Procida. Pievani racconta un ragazzo padrone del suo mondo, libero, semi-barbaro, selvatico. E lo racconta attraverso la natura, l’acqua, il vento, e gli animali.